Eni: Precisazioni su sanzione comminata dalla Commissione dell’Unione Europea

Eni si riserva di ricorrere contro la sanzione imposta di 272,25 milioni di euro, sostenendo la carenza di elementi di fatto e di diritto che possano attribuire la responsabilità alla società capogruppo, la quale non è mai entrata, né avrebbe potuto farlo, nella conduzione ordinaria degli specifici business. Leggi tutto il comunicato stampa (su Eni.it)