Intervista di Roberto Poli al “Sole 24 ore”

In un’intervista al "Sole 24 ore" del 14 novembre 2006, il Presidente Eni, Roberto Poli, ha dichiarato che "l’Europa ha bisogno di una piattaforma continentale del gas, di un’Autorità di coordinamento che operi su scala sovranazionale". "Se si vuole trattare con controparti forti come la Russia, bisogna che vi sia una regia unica a livello europeo". Una misura necessaria, continua, "per governare gli squilibri che possono presentarsi nel mercato".

Inoltre, Poli auspica "un coordinamento di politica energetica svolto da un’autorità europea e di reti di connessione europee. Tale autorità potrebbe rappresentare i paesi europei dinanzi a fornitori stranieri".

In merito agli approvvigionamenti, il Presidente Eni, considera che "i Paesi esportatori hanno il controllo della situazione, mentre l’Europa è divisa e non ha alcuna politica energetica". Su questo tema, Poli aggiunge che nel mondo "e’ in atto una parziale tendenza alla rinazionalizzazione", cioè che "le modifiche alle legislazioni nazionali di alcuni Paesi produttori, come Russia, Algeria, Bolivia e Venezuela, mirano a far si che siamo soggetti nazionali ad avere il controllo delle società o delle principali iniziative nel petrolio e nel gas. Infine, per quanto riguarda la discesa di Eni in Snam Rete Gas, Roberto Poli, valuta che "è importante tenere presente l’evoluzione del quadro normativo comunitario in materia di reti di distribuzione e di liberalizzazione del mercato dell’energia, affinchè sia improntato a principi di coerenza e reciprocità".