Scaroni, vogliamo accrescere la nostra presenza in Libia

A margine del convegno “Struttura proprietaria, corporate governance e politica dei dividendi” presso l’Università Bocconi, l’ad di Eni si è espresso in merito alla questione Libica.

“Sul fronte libico “non ci sono particolari novita’, la settimana scorsa – ha detto Scaroni – ho incontrato Saif Gheddafi, la nostra posizione e’ sempre la stessa: noi vorremmo accrescere la nostra presenza in Libia, in particolare nel settore del gas, che a nostro parere ha delle eccellenti prospettive.”

Leggi l’articolo su “La Repubblica” (21/06/2007): ENI: SCARONI, ACCRESCERE NOSTRA PRESENZA IN LIBIA

“in Kazakistan non abbiamo cambiato le nostre prospettive che sono sempre di tre cose: la prima e’ la produzione a partire dal terzo trimestre 2010, la seconda sono gli investimenti per 18-19 miliardi di dollari. Terzo: questo giacimento – ha ricordato Scaroni – e’ ancora piu’ gigantesco di quanto immaginassimo, quando sara’ in piena produzione, dara’ 1,5 milioni di barili al giorno invece di 1,2 che era previsto.”

Leggi l’articolo su “AGI News” (21/06/2007): ENI: SCARONI, VORREMMO ACCRESCERE NOSTRA PRESENZA IN LIBIA

“Vorremmo accrescere la nostra presenza in Libia, in particolare nel settore del gas, che a nostro parere ha eccellenti prospettive”.

Leggi l’articolo su “Adnkronos” (21/06/2007): ENI: SCARONI, SU GAS VOGLIAMO AUMENTARE PRESENZA IN LIBIA