31.10.08

Eni annuncia i risultati del terzo trimestre e dei nove mesi del 2008

  • Utile netto adjusted: €2,89 miliardi nel trimestre (+52,7%); €8,26 miliardi nei 9 mesi (+21,6%)
  • Utile netto: €2,94 miliardi nel trimestre (+37,0%); €9,70 miliardi nei 9 mesi (+38,5%)
  • Cash flow: €5,73 miliardi nel trimestre (+70,3%); €15,68 miliardi nei 9 mesi (+20,2%)
  • Produzione di idrocarburi: 1,76 milioni di barili/giorno nel trimestre +6,3%; escludendo l’effetto PSA +10% (+3,9% nei 9 mesi; +8% escludendo l’effetto PSA)
  • Vendite di gas: 20,17 miliardi di metri cubi nel trimestre -0,8% (+5,8% nei 9 mesi)

Leggi il testo completo (su Eni.it)

30.10.08

Eni raggiunge un accordo con Suez per la cessione di un portafoglio di asset

La transazione rientra nell’ambito del processo avviato da Eni di razionalizzazione del proprio portafoglio e delle proprie attivita’ nei settori dell’upstream, del gas e dell’energia elettrica. Leggi il testo completo (su Eni.it)

30.10.08

Eni: completata l’acquisizione della maggioranza di Distrigas

L’acquisizione di Distrigas rappresenta per Eni un risultato di assoluta rilevanza strategica che consente alla società di rafforzare la propria leadership europea nel mercato del gas. Leggi il testo completo (su Eni.it)

30.10.08

Incontro Eni, Enel, Gazprom su attivita’ in Russia

In particolare, le parti hanno sottoscritto gli accordi per lo sviluppo degli asset russi di Arctic Gas e Urengoil. Leggi il testo completo (su Eni.it)

24.10.08

Lotta ai CO2, accordo tra il Ministero dell’Ambiente, Eni ed Enel

Accordo strategico di cooperazione per lo sviluppo delle tecnologie di cattura, trasporto e stoccaggio dell’anidride carbonica (CO2) e per la realizzazione congiunta del primo progetto italiano in questo campo.

L’accordo sara’ firmato domani, martedi 21 ottobre, alle ore 18,30, presso la sede del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (…), alla presenza del Ministro Stefania Prestigiacomo, l’Amministratore Delegato di Eni Paolo Scaroni, e l’Amministratore Delegato di Enel Fulvio Conti. Contestualmente, Eni, Enel e Ministero dell’Ambiente firmeranno un Protocollo d’intesa finalizzato alla verifica e diffusione delle tecniche di cattura della CO2 ed alla promozione delle fonti rinnovabili.

Leggi l’articolo su “AGI News On” (20/10/2008): Accordo Ministero Ambiente, Eni ed Enel su ‘lotta’ a CO2

22.10.08

Scaroni incontra a Jakarta il presidente indonesiano: confermato l’impegno all’espansione Eni in Indonesia

L’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha incontrato oggi a Jakarta il presidente della Repubblica Indonesiana Susilo Bambang Yudhoyono, il vicepresidente Jusuf Kalla e il ministro dell’Energia e delle Risorse Minerarie Purnomo Yusgiantoro.

”Nel corso dell’incontro – spiega una nota – Paolo Scaroni ha espresso grande soddisfazione per il supporto fornito a Eni dal Governo indonesiano e ha confermato l’impegno della compagnia a rafforzare ed espandere la propria presenza in Indonesia”.

Leggi l’articolo su “Yahoo! Notizie” (20/10/2008): Eni: Scaroni a Jakarta Incontra Presidente Yudhoyono

Leggi l’articolo su “FinanzaOnLine” (20/10/2008): Eni, Scaroni conferma impegno a rafforzamento ed espansione del gruppo in Indonesia

21.10.08

Enel e Eni firmano accordo strategico per la cattura della C02

Le due società uniscono le forze per realizzare il primo progetto italiano per la cattura, trasporto e sequestro geologico dell’anidride carbonica (CO2). Enel costruirà un impianto di cattura e liquefazione della CO2 a Brindisi, mentre Eni inietterà la CO2 all’interno del giacimento esaurito di Stogit di Cortemaggiore (Piacenza). Leggi il testo completo (su Eni.it)

15.10.08

Master in Raffinazione Idrocarburi: processi e affidabilità – II edizione (A.A. 2008- 2009)

Eni Divisione Refining & Marketing, Eni Corporate University ed il Comune di Sannazzaro de’ Burgondi, in collaborazione con l’Università degli Studi di Pavia, promuovono una iniziativa per sviluppare e qualificare professionalità e competenze funzionali al mercato del lavoro, con particolare riguardo al settore della raffinazione.

Per saperne di più

Scarica il bando

15.10.08

Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica – Orientamento Energetico-Idrocarburi (A.A. 2008- 2009)

Eni ed Eni Corporate University, in collaborazione con il Politecnico di Milano, offrono una formazione di livello internazionale, fornendo conoscenze e competenze approfondite su temi energetici con una precisa finalizzazione alle tecnologie di esplorazione, lavorazione, trasporto, distribuzione e utilizzo degli idrocarburi. Attraverso questa iniziativa Eni si propone di formare risorse professionali qualificate da inserire nei propri ambiti di attività

Per saperne di più

Scarica il bando

15.10.08

Master in Ingegneria del Petrolio – VI edizione (A.A. 2008- 2009)

Eni Divisione Exploration & Production ed Eni Corporate University, in collaborazione con il Politecnico di Torino, promuovono un programma formativo post lauream in grado di qualificare figure professionali da inserire con contratto a tempo indeterminato nelle sue strutture aziendali.

Per saperne di più

Scarica il bando

14.10.08

Eni: nuova scoperta nelle acque profonde dell’Angola

La scoperta sarà seguita da ulteriori pozzi esplorativi presso strutture vicine considerate ad alto potenziale per garantire sinergie ottimali nello sviluppo della parte occidentale del Blocco 15/06. Leggi il testo completo (su Eni.it)

09.10.08

ENI: accordo per progetti sociali e culturali in Russia

Il governatore della regione autonoma dello Yamalo-Nenets (Federazione Russa), Yury Neyolov, e l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, hanno firmato oggi un memorandum d’intesa che pone le basi per l’elaborazione e la realizzazione di progetti sociali e culturali nella regione.

“Eni e le autorita’ regionali dello Yamalo-Nenets si impegnano, tra le altre cose, a promuovere iniziative congiunte nel campo della formazione del personale qualificato nel settore oil & gas, a contribuire allo sviluppo di iniziative di beneficenza e sponsorizzazione e a collaborare nella realizzazione di iniziative culturali e sportive da svolgersi nelle province della regione autonoma dello Yamalo-Nenets. Attraverso questo accordo, le organizzazioni regionali dello Yamalo-Nenets, regione autonoma della Federazione Russa che vanta il piu’ alto tasso di produzione di gas al mondo, potranno stabilire relazioni stabili e durature con le strutture Eni che operano sul territorio e intraprendere future iniziative di collaborazione nell’ambito sociale oltre che economico. ”

Leggi l’articolo su “Asca” (30/09/2008): ENI: ACCORDO IN RUSSIA PER PROGETTI SOCIALI E CULTURALI

08.10.08

Eni firma partnership agreement con Papua Nuova Guinea

Secondo i termini dell’accordo, Eni dara’ inizio a un dettagliato programma di esplorazione e acquisizione di dati che consentira’ di definire il potenziale delle aree inesplorate o non coperte da licenza nel Paese. L’accordo stabilisce inoltre l’interesse di Eni a stringere accordi con le comunita’ locali per esplorare congiuntamente le opportunità di sviluppo di nuovi progetti oil & gas. Leggi il testo completo (su Eni.it)

06.10.08

Eni istituisce la cattedra Enrico Mattei in studi sul Medio Oriente e l’Africa presso il Council on Foreign Relations

L’istituzione della cattedra “Enrico Mattei in studi sul Medio Oriente e l’Africa” rappresenta un importante tributo di Eni al suo storico fondatore e sancisce un ulteriore approfondimento del legame fra Eni e il CFR. Leggi il testo completo (su Eni.it)

06.10.08

Scaroni ottimista: ENI è un’azienda solida, non cambia strategia.

Eni, nonostante la crisi internazionale, «non cambia la sua strategia». Parola dell’amministratore delegato, Paolo Scaroni, che si dice «ottimista» sui possibili sviluppi, anche alla luce della decisione del Congresso Usa di dare il via libera al piano Paulson.

“«Non abbiamo cambiato la strategia di Eni, noi per fortuna siamo seduti su un’azienda molto solida», assicura Scaroni, a margine del convegno dei Giovani di Confindustria, a Capri.”

Leggi l’articolo su “Il Messaggero.it” (04/10/2008): Scaroni ottimista: Eni non cambia strategia