21.11.08

Eni: completata l’acquisizione di First Calgary Petroleums

L’acquisizione attribuisce un valore di circa C$923 milioni al capitale “fully diluted” della società. Leggi il testo completo (su Eni.it)

20.11.08

Eni firma accordi per attività di esplorazione con la compagnia di stato colombiana Ecopetrol

Questi accordi consentiranno a Eni di ridurre e diversificare i rischi del proprio portafoglio esplorativo e di poter intraprendere nuove iniziative esplorative in America del Sud. Leggi il testo completo (su Eni.it)

18.11.08

Eni: lanciato con successo Bond a tasso fisso

Il prestito obbligazionario ha una durata di 5 anni (scadenza 20 gennaio 2014), paga una cedola annua del 5,875% e ha un prezzo di re-offer di 99,710%. Leggi il testo completo (su Eni.it)

10.11.08

Eni: Firmato Accordo Quadro con il Politecnico di Torino per le attività di ricerca

Oltre a istituire un “osservatorio” permanente sulle tecnologie più avanzate dell’upstream Oil&Gas, è stata avviata una collaborazione su temi di ricerca e sviluppo che si ricollegano a specifiche competenze nell’area dell’ingegneria dei giacimenti petroliferi. Leggi il testo completo (su Eni.it)

10.11.08

Scaroni soddisfatto per i flussi di cassa generati nel 2008

Nel terzo trimestre e nei primi nove mesi dell’anno, Eni conferma le sue capacita’ di generazione dei flussi di cassa 5,73 miliardi di euro nel trimestre (+70,3%); 15,68 miliardi nei 9 mesi (+20,2%).

”Ancora un trimestre di risultati eccellenti grazie alla forte crescita della produzione di idrocarburi ed alla buona performance operativa di tutte le divisioni. Sono particolarmente soddisfatto della generazione di cassa a livelli record che ci consente il finanziamento della crescita e una remunerazione degli azionisti fra le piu’ elevate del settore pur preservando la solidita’ patrimoniale dell’azienda”, ha dichiarato Paolo Scaroni, Ad del gruppo.

Leggi l’articolo su “Asca” (31/10/2008): Eni, Scaroni particolarmente soddisfatto per i flussi di cassa record

06.11.08

Nasce Eni Energy Store: la giusta risposta ad ogni esigenza energetica delle famiglie

A seguito dell’integrazione di Italgas Piu’ nella Divisione Eni Gas & Power, si è dato l’avvio ad un ambizioso progetto di rilancio della rete in franchising, raggiungendo oltre 1,2 milioni di clienti nel 2011. Leggi il testo completo (su Eni.it)

05.11.08

Eni e Libia partner strategici su petrolio e gas

Tra Eni e Libia c’e’ una vera e propria partnership strategica non solo nel petrolio ma anche nel settore del gas. A ribadirlo e’ l’amministratore delegato dell’Eni, Paolo Scaroni, intervenendo al Convegno italo-libico avvenuto oggi alla Farnesina sul Trattato di Amicizia firmato a Bengasi il 30 agosto scorso.

”La Libia, che sta assumendo un ruolo sempre piu’ importante nell’approvvigionamento energetico dell’Italia e dell’Europa, e’ il nostro maggiore fornitore e noi siamo il primo operatore straniero nel Paese”, ha spiegato Scaroni sottolineando la presenza di numerose iniziative in campo energetico che rendono ancor piu’ forti i legami ”gia’ molto stretti” tra i due Paesi.”

Leggi l’articolo su “Asca” (30/10/2008): Scaroni, Eni e Libia partner strategici su petrolio e gas


04.11.08

Eni notifica l’acquisizione del pacchetto di maggioranza di Distrigas alla Commission Bancaire Financière et des Assurances (“CBFA”)

Il prezzo per l’acquisto del Pacchetto di Maggioranza e’ stato di 2.738,88 milioni di Euro, corrispondente a 6.809,64 Euro per azione più un’integrazione di prezzo da corrispondersi al verificarsi di determinate condizioni. Leggi il testo completo (su Eni.it)

04.11.08

Oil & Money 2008, Scaroni chiede nuove regole per stabilizzare la domanda

L’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, nel corso del suo intervento all’Oil&Money 2008 in corso a Londra ha chiesto una nuovo impianto di regole capace di assicurare ai produttori di petrolio una domanda stabile, e ai consumatori una minor incertezza sulle oscillazioni del prezzo.

 

“Scaroni ha sottolineato che “l’incertezza del prezzo del greggio ha impatti negativi sui consumatori, sulle compagnie e sui governi mondiali. Sulla base di questi fatti è giunto il momento per l’industria del petrolio di superare i repentini cambi di poteri tra paesi produttori e paesi consumatori e di lavorare insieme nell’interesse della stabilità”. Concludendo, Scaroni ha evidenziato che “un’idea potrebbe essere quella di una cornice di regole che possa assicurare ai produttori di poter contare su una domanda stabile.”

 

Leggi l’articolo su “ProntoConsumatore” (28/10/2008): Eni: più stabilità ai prezzi del petrolio

Leggi l’articolo su “Repubblica.it | Affari & Finanza” (28/10/2008): Petrolio: Scaroni, aumento prezzi fa calare i consumi

03.11.08

Bocconi & Jobs

Appuntamento di orientamento e informazione sul mondo del lavoro, rivolto a laureandi e laureati.
Università Commerciale Luigi Bocconi
Piazza Sraffa, 13 – Milano
Dalle 10:00 alle 17:00
Per saperne di più