“Scambio d’autore” si trasferisce al Superground

Una staffetta artistica tra antico e moderno, fra tradizione e innovazione quella tra i capolavori di Georges de La Tour, appena rientrati al Louvre, e la Street Art dei sei giovani artisti milanesi – Ivan, Nais, Seacreative, Tawa, Tvboy e Pao –, che hanno dipinto il muro dell’allestimento, nell’arco di una sola notte, nei chiaroscuri della Sala Alessi di Palazzo Marino e con la condivisione web in live streaming.

La performance Scambio d’autore è stata organizzata da Eni in collaborazione con il Comune di Milano, a cura di Art Kitchen e Jacopo Perfetti. Adesso il muro, che ospitava le opere del “Caravaggio francese” ammirate da oltre 210mila visitatori, tagliato nei diversi segmenti delle singole opere è stato trasferito al Superground, esposto al pubblico con ingresso libero. Scambio d’autore rappresenta un gioco di specchi tra il XVII secolo e l’arte di strada; in questo passaggio il muro di de La Tour diventa simbolo del legame tra le varie aree e anime della città, il centro e la periferia che si incontrano come terreno comune della medesima pratica artistica, con l’arte come linguaggio attraverso cui spazio politico e sociale dialogano.

La mostra è stata inaugurata sabato 14 alla presenza degli artisti; durante tutta la durata dell’esposizione verrà proiettato il video della notte trasmesso in diretta su www.lucisullarte.it.