Eni, l’impiego più ambito dopo la laurea

Eni è l’azienda preferita dai laureati italiani. È quanto emerge – per il secondo anno consecutivo  – dall’Employer of Choice Survey 2011, la classifica dei datori di lavoro più desiderati dai giovani appena usciti dall’Università. L’indagine – promossa da Emblema, società di consulenza attiva nel campo del placement universitario e del corporate recruiting – si è svolta su un campione di 22.827 laureati e laureandi di 71 atenei italiani, con età media di 24 anni, una media esami 27,4/30 e media voto di laurea 102,7/110. Le parole chiave che caratterizzano l’impresa ideale in cui lavorare sono state: sviluppo professionale, formazione e opportunità internazionali, a dimostrazione, ancora una volta, che i neo laureati sono alla ricerca di un primo impiego che funga da “trampolino di lancio” verso una carriera professionale stimolante.

L’indagine ha evidenziato anche l’attenzione verso il worklife balance, i valori aziendali e l’ambiente lavorativo: la maggior parte indica che dovrebbe essere informale e giovane, e che anche la vita personale e relazioni umane sono elementi importanti per effettuare una scelta.

È stata premiata la capacità di Eni di offrire ai giovani opportunità professionali stimolanti, solidità economica, formazione internazionale, sensibilità ai temi di sviluppo sostenibile, valorizzazione delle persone, crescita e benessere delle comunità ospitanti, rispetto dell’ambiente e costante investimento nell’innovazione tecnologica. Per Eni cooperazione e interculturalità significano lavoro di gruppo, scambi e mobilità a livello internazionale. La classifica dimostra l’apprezzamento dei giovani per un’azienda italiana considerata un’eccellenza nel mondo, che premia il merito e dà l’opportunità di cogliere le sfide del mercato energetico globale.