Eni Schoolnet premia i giovani delle scuole medie

Si è tenuta a Potenza, presso il Teatro Stabile, la cerimonia di premiazione dell’iniziativa internazionale Eni Schoolnet, edizione 2011-2012, promossa da Eni e rivolta alle scuole secondarie di primo grado della Val d’Agri, Val Camastra e Val Basento, e di altre regioni in paesi nei quali Eni opera: Angola, Alaska, Australia, Indonesia, Norvegia, Pakistan, Timor Est, Tunisia e Venezuela. La cerimonia ha visto la partecipazione degli alunni lucani e, in conferenza video, di quelli di tutte le altre nazioni coinvolte.

Quest’anno il tema è stato il gioco: l’invito rivolto agli studenti era quello di raccogliere testimonianze dei giochi diffusi nella propria regione e di riflettere sulla loro funzione nel definire le regole e i comportamenti della società. Il gioco è occasione di socializzazione e di apprendimento, stimolo all’ingegno, alla manualità, alla creatività ma anche alla competizione, alla riflessione e al rispetto delle regole. Attraverso la ricerca dei giochi tradizionali sono state riscoperte tradizioni e usanze delle rispettive comunità, e si è potuto riflettere sulle modalità di divertimento diffuse oggi tra i giovani. All’iniziativa hanno partecipato circa 1300 ragazzi, che hanno prodotto 47 elaborati.

La giuria internazionale ha assegnato il primo Premio internazionale per il miglior elaborato a Timor Est, per il lavoro Popular Games from Ancestor Time till Now Days. Il premio consisterà in un viaggio di una settimana in Italia. Nella categoria premi nazionali, per l’Italia, il primo premio è stato assegnato alla Scuola Secondaria di Primo Grado – Istituto Comprensivo L. De Lorenzo di Viggiano, classe I B, per il lavoro Momenti di gioco rubati. Menzioni speciali, invece, per la l’Istituto Comprensivo G. Castronuovo di Sant’Arcangelo, classi IIIA, IC, IIIC, per il lavoro Il gioco non ha età e per l’Istituto Comprensivo di Marsico Nuovo, classi IB, IIB, IIIB, per il lavoro I giochi… senza tempo.

Eni ha premiato con materiale didattico gli istituti vincitori di tutte le nazioni partecipanti, mentre a tutti i ragazzi è stato assegnato un premio di partecipazione. Gli elaborati delle scuole sono visionabili sul sito www.schoolnet.eni.it