Eni al Festival dei due mondi di Spoleto con Francesco Cafiso e la sua band

Eni è partner del Festival dei due Mondi che si tiene a Spoleto. La kermesse internazionale prevede una serie di manifestazioni tra teatro, musica, danza e cultura che si svolgono annualmente nella cittadina umbra, portando in scena le eccellenze relative a ogni settore.

Quest’anno, Eni ha scelto l’esibizione di Francesco Cafiso, un giovane sassofonista siciliano, già conosciuto a livello internazionale al Teatro nuovo di Spoleto. Durante la serata Francesco Cafiso presenta una versione riadattata di Don’t Stop, il brano che caratterizza la comunicazione Eni. Classe 1989, Cafiso, è uno dei sassofonisti più precoci nella storia del jazz: a soli nove anni muoveva i primi passi facendo esperienze con musicisti di fama internazionale, quali Hank Jones, Cedar Walton, Dave Brubeck, Mulgrew Miller, Ronnie Matthews e Jimmy Cobb.

Il 17 luglio del 2009, Umbria Jazz lo ha insignito del titolo “ambasciatore della musica jazz italiana nel mondo”.

Del gruppo Francesco Cafiso All Stars Reunion fanno parte Flavio Boltro alla tromba, Enrico Pieranunzi al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria. Ognuno di loro è ambasciatore della musica jazz italiana nel mondo,  possiede un curriculum degno di nota per la quantità di importanti collaborazioni e  concerti eseguiti nei migliori festival internazionali.

La musica che propongono testimonia la qualità elevata del jazz italiano, con tutta la sua vitalità e le sue note alte. Nonostante siano un quintetto, sembra di ascoltare un’intera orchestra polifonica, che mescola sapientemente drive e swing, eleganza musicale e jazz, che diventa, così, fantasioso, affascinante e contemporaneo.

Leggi il  testo completo (su eni.com)