Recupero stazione di servizio Agip: gli studenti del Politecnico si mettono alla prova

Gli studenti della facoltà di Architettura del Politecnico di Milano hanno sviluppato dei progetti per il recupero di un’ex stazione di servizio Agip a Milano.

L’edificio, dal grande valore architettonico, è stato costruito tra il 1951 e il 1953 su un progetto realizzato dall’architetto Mario Bacciocchi su incarico di Enrico Mattei. L’edificio, dalle linee morbide e dalla struttura a sbalzo molto ardita per l’epoca rappresenta un importante patrimonio per la città di Milano. La stazione Agip, inutilizzata da tempo in quanto non più adatta a svolgere il suo scopo originario, è stata lasciata all’abbandono. È per questo motivo che Eni si è interessata al recupero e a sessant’anni dalla sua costruzione ha deciso di pensare a un possibile riutilizzo, lanciando il contest riservato agli studenti di architettura del Politecnico. L’università, eccellenza nel panorama italiano negli studi scientifici e tecnici, ha fornito varie idee per la riqualificazione dell’area.

Il 9 settembre a Milano si è realizzata la mostra “On the road” con lo scopo di presentare i progetti per il recupero dell’area.