30.11.15

Il Presidente dell’Egitto Abdel Fattah al-Sisi incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il Presidente della Repubblica dell’Egitto, Abdel Fattah al-Sisi, ha incontrato oggi al Cairo l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

In questo incontro, che segue quelli recenti di agosto e ottobre, l’AD di Eni ha potuto fare il punto con il Presidente al-Sisi sullo stato di avanzamento del progetto relativo allo sviluppo del giacimento di Zohr, le cui attività di perforazione riprenderanno a gennaio 2016, e delle tempistiche e dei costi associati.

Leggi il testo completo (su eni.com)

26.11.15

Eni a JOB&Orienta per aiutare i giovani a orientarsi nel mondo del lavoro

Eni partecipa alla 25esima edizione di JOB&Orienta, il più grande salone nazionale dedicato ai temi di formazione e orientamento. La mostra-convegno (Fiera di Verona, 26 – 28 novembre) si pone come luogo d’incontro privilegiato tra il visitatore e il mondo del lavoro, della scuola e della formazione, con informazioni ed eventi utili all’orientamento dei giovani. In questo contesto Eni presenterà un ricco calendario di iniziative e appuntamenti rivolto a quanti hanno deciso di intraprendere un percorso di studio orientato al mondo dell’energia.

Il programma si apre con l’evento “Oil for Brain – energia, talento, opportunità”. Sul palco dell’Auditorium Giuseppe Verdi (giovedì 26 novembre, ore 10.30-11.30) Mario Tozzi, geologo, giornalista e studioso, percorrerà insieme ai suoi ospiti un viaggio attraverso storie di eccellenza, nei campi della scienza, della ricerca e dell’innovazione tecnologica.

Leggi il testo completo (su eni.com)

26.11.15

Eni a JOB&Orienta

Eni prenderà parte a JOB&Orienta, il più grande salone nazionale sui temi dell’orientamento, della scuola e del training, in programma nella città di Verona nelle giornate dal 26 al 28 novembre.

L’incontro rappresenta un’occasione di confronto privilegiato tra i giovani e il mondo del lavoro, sul tema della scuola e della formazione, con numerose informazioni utili all’orientamento di ragazzi e studenti. Numerose le iniziative che verranno realizzate in seno alla manifestazione: un calendario ricco di eventi al quale l’azienda Eni decide di partecipare in qualità di guida d’eccezione per i ragazzi che vogliono intraprendere un percorso professionale e di formazione nel settore dell’energia. Oil for Brain è il primo appuntamento in programma per la manifestazione veronese di JOB&Orienta.

Scopri il dossier JOB&Orienta su eni.com

26.11.15

Eni è il miglior sito corporate in Italia

Per la terza volta consecutiva Eni si conferma al primo posto nella classifica dei siti corporate in Italia con un punteggio di 89,1 su 100.

La classifica realizzata e condotta da Comprend in collaborazione con Lundquist, ha premiato il sito Eni.com per un maggiore qualità di comunicazione corporate al confronto delle principali 70 società italiane quotate. Il primo premio della classifica Webranking Italia 2015 si aggiunge al secondo posto conseguito da Eni.com nella classifica mondiale per l’ultima edizione della ricerca Bowen Craggs che giudica l’attenzione alla comunicazione digitale come strumento fondamentale per le aziende.

Leggi la notizia su eni.com

26.11.15

Eni presenta la 14a edizione del World Oil and Gas Review

Eni presenta la 14a edizione della World Oil and Gas Review, la rassegna statistica mondiale su riserve, produzione e consumi di petrolio e gas. Un’attenzione particolare è dedicata alla qualità dei greggi e all’industria della raffinazione.

Nel 2014 si è registrata una lieve crescita delle riserve di petrolio e di gas, con gli Stati Uniti che hanno evidenziato la variazione maggiore, grazie allo sfruttamento del petrolio non convenzionale (tight oil). Il paese è entrato per la prima volta tra i primi 10 detentori di riserve di petrolio e continua a progredire nella classifica dei detentori di riserve di gas.

Leggi il testo completo (su eni.com)

20.11.15

Eni completa la cessione della residua partecipazione detenuta in Galp, pari al 4% del capitale sociale di Galp

Eni S.p.A. (“Eni‘) comunica di aver concluso la cessione di 33.124.670 azioni ordinarie (le “Azioni‘) di Galp Energia SGPS S.A. (“Galp‘), corrispondente all’intera partecipazione detenuta da Eni e pari a circa il 4% del capitale sociale di Galp (la “Cessione‘).

Il corrispettivo complessivo della Cessione è risultato pari a circa euro 325 milioni, ad un prezzo pari a euro 9,81 per Azione.

La procedura di accelerated bookbuilding era rivolta ad investitori istituzionali qualificati.

Leggi il testo completo (su eni.com)

20.11.15

Eni avvia la cessione della residua partecipazione detenuta in Galp, pari al 4% del capitale sociale di Galp

Eni S.p.A. (“Eni‘) comunica di avere avviato la cessione, attraverso una procedura di accelerated bookbuilding, di un quantitativo di 33.124.670 azioni ordinarie (le “Azioni‘) di Galp Energia SGPS S.A. (“Galp‘), corrispondente all’intera partecipazione detenuta da Eni e pari a circa il 4% del capitale sociale di Galp (l’“Offerta‘).

Le Azioni erano a servizio dell’exchangeable bond in essere di Eni, i cui termini di conversione sono scaduti.

Leggi il testo completo (su eni.com)

19.11.15

Eni: proposte di deliberazione per l’Assemblea Saipem

Il Consiglio di Amministrazione di Eni ha deliberato di sottoporre all’Assemblea degli azionisti di Saipem, convocata per il 2 dicembre 2015 in unica convocazione e chiamata a deliberare, tra l’altro, in ordine all’integrazione del Collegio Sindacale, la proposta di nominare Giulia De Martino Sindaco Effettivo e Maria Francesca Talamonti Sindaco Supplente della società.

Eni è titolare di 189.423.307 azioni ordinarie di Saipem, rappresentative del 42,913% della totalità delle azioni ordinarie.

17.11.15

Aperto l’Archivio Storico di Eni

Lo scorso 14 novembre, in occasione della XIV Settimana della Cultura d’impresa, l’Archivio storico di Eni è stato aperto. Un’occasione del tutto unica per poter scoprire documenti, oggetti, fotografie e filmati che raccontano la storia e l’heritage dell’azienda del cane a sei zampe.

Leggi la notizia su eni.com

17.11.15

Conferma di Eni nel CDP Italy Climate Disclosure Leadership Index

E’ arrivata una nuova conferma per l’azienda ENI nel CDP Italy Climate Disclosure Leadership Index (CDLI), l’indice nel quale vengono inserite le migliori aziende quotate nazionali che si sono distinte per qualità e completezza di informazioni sulle tematiche sensibili del climate change e delle emissioni dei gas serra.

Il risultato ottenuto, con un punteggio massimo in termini di disclosure (100/100), è comprova dell’impegno annuale di ENI nel combattere i cambiamenti climatici e nell’applicare strategie operative eco-sostenibili.

Leggi la notizia su eni.com

13.11.15

Eni firma un accordo di concessione e degli emendamenti per attività di esplorazione in Egitto

Eni oggi ha firmato con il Governo egiziano tre emendamenti per le concessioni di IEOC ”Sinai 12 e Abu Madi’, ”North Port Said’ e ”Baltim, la quale è in partnership con BP, e ha firmato anche un nuovo Accordo di Concessione, ”Ashrafi’, in partnership con ENGIE.

Gli accordi porteranno all’attuazione di progetti da realizzare nei prossimi 4 anni, con investimenti per più di 2 miliardi di dollari, che contribuiranno efficacemente a far fronte alle crescenti esigenze energetiche della domanda locale egiziana. Inoltre, essi rappresentano la conclusione positiva di un processo iniziato con una prima serie di accordi stabiliti nell’Heads of Agreement, firmato lo scorso marzo a Sharm El Sheikh durante la “Egypt Economic Development Conference‘. Altri tre accordi previsti dall’Heads of Agreement sono stati già finalizzati, mentre il processo di approvazione dovrebbe essere completato entro la fine dell’anno. Alcune delle attività previste sono in fase di esecuzione e un pozzo aggiuntivo nella concessione di Baltim è già in produzione.

Eni è presente in Egitto dal 1954, dove opera attraverso la controllata IEOC. La società è il maggiore produttore di idrocarburi nel Paese con una produzione equity di 180mila boe al giorno.

13.11.15

Eni: con provvedimento CONSOB realizzata la prima condizione sospensiva dell’efficacia della compravendita della partecipazione in Saipem

Eni S.p.A. (“Eni‘) comunica che in seguito a quanto stabilito da CONSOB nella serata di ieri tramite provvedimento motivato si è realizzata la prima delle condizioni sospensive dell’efficacia dell’operazione avente a oggetto la cessione, da Eni in favore di Fondo Strategico Italiano (“FSI‘), subordinatamente al verificarsi di alcune condizioni sospensive, di una partecipazione nel capitale di Saipem S.p.A. (“Saipem‘) composta da n. 55.176.364 azioni ordinarie, pari al 12,5% del capitale sociale più un’azione, e già comunicata al mercato in data 28 ottobre 2015.

CONSOB ha infatti emesso un provvedimento motivato, ai sensi dell’art. 106, comma 6, del D.Lgs. n. 58/1998 (“TUF‘), per effetto del quale ha disposto che il prospettato acquisto della suddetta partecipazione da parte di FSI e la sottoscrizione del patto parasociale tra Eni e lo stesso FSI non comporta un obbligo di offerta pubblica di acquisto, essendo l’operazione riconducibile all’ipotesi di esenzione per “trasferimento … tra soggetti legati da rilevanti rapporti di partecipazione‘ di cui all’art. 106, comma 5, lett. b), del TUF.

12.11.15

Eni in Congo

Una nuova scoperta a gas per l’azienda Eni nell’offshore del Congo. Un potenziale di circa 250-300 milioni di barili di olio, ecco la stima della scoperta realizzata attraverso il pozzo Nkala Marine1 nel Blocco Marine XII, a circa 20 chilometri dalla costa e a 3 chilometri dal campo di Nené Marine. Durante la prova di produzione effettuata, il pozzo ha erogato oltre 300.000 metri cubi al giorno di gas con condensato associato.

L’ultima scoperta registrata in Congo rappresenta solo una delle tante conquiste realizzate dall’azienda del cane a sei zampe nel continente africano. Le attività di esplorazione, infatti, continuano a produrre nuove interessanti scoperte per la produzione di Eni lungo tutto il margine del West Africa e a confermare l’efficacia delle tecnologie esplorative fin d’ora utilizzate.

Scopri il dossier Congo su eni.com

09.11.15

Eni e Legambiente alla conferenza Energythink

Si apre oggi la VII conferenza Energythink, in programma presso il Dipartimento di Chimica dell’Università La Sapienza di Roma. La giornata di studio ed approfondimento che vede la presenza di Eni e Legambiente, entrambe impegnate nel Progetto Energythink – il futuro del Pianeta e gli scenari dell’Energia, è dedicata al tema della riconversione dei siti industriali, con un’attenzione specifica ai programmi di bonifica.

Partecipano alla conferenza Energythink gli studenti delle facoltà scientifiche e i giovani ricercatori. La manifestazione potrà contare sulla presenza di esperti internazionali provenienti dal mondo della ricerca e funzionari della amministrazione pubblica con esperienza nella gestione dei siti contaminati.

Leggi la notizia su eni.com

06.11.15

La creazione di dispositivi antenna per celle solari ad alta efficienza

Presentato da un recente articolo pubblicato sulla rivista scientifica Nature Materials un lavoro, durato per 4 anni e nato dall’idea dei ricercatori Eni Roberto Fusco e Petra Scudo.

I ricercatori Eni Renewable Energy and Environmental R&D Center di Novara in collaborazione con gli esperti del Massachusset Institute of Technology (MIT) di Boston e del Laboratorio Europeo di Spettroscopie Non Lineari (LENS) di Firenze hanno realizzato il primo complesso antenna artificiale in grado di sfruttare gli stessi meccanismi di coerenza quantistica per ottenere un trasporto di energia con efficienze paragonabili a quelle dei complessi naturali. Protagonista di questo studio è il complesso antenna fotosintetico: una struttura proteica a cui sono legati dei cromofori a formare una catena anulare ordinata con precise spaziature. La radiazione solare assorbita dai cromofori viene trasferita sotto forma di energia di eccitazione ad un centro di reazione, per essere poi convertita in energia chimica nel noto processo di sintesi di zuccheri a partire da anidride carbonica e acqua.

Leggi la notizia su eni.com