Supercomputer HPC

Eni si avvale dell’utilizzo della tecnologia HPC, Performance Computing System, che è parte della famiglia dei nuovi calcolatori capaci di eseguire milioni di miliardi di operazioni al secondo. Il supercomputer di Eni, a basso consumo energetico, consente all’azienda di aumentare la propria capacità di calcolo per poter supportare in maniera più efficace le attività di esplorazione e di studio dei giacimenti.

La tecnologia utilizzata dai nuovi calcolatori consente di combinare gli algoritmi di Imaging Sismico con le più moderne tecniche di programmazione. Grazie alle procedure di Imaging Sismico Eni riesce ad ottenere i dati sismici in maniera cinque volte più veloce rispetto ai computer tradizionali utilizzando delle immagini 3D del sottosuolo in alta risoluzione per ridurre tutti i rischi legati alle attività di esplorazione.

Scopri il dossier HPC su eni.com

Tags: