Eni: rammarico per conferma sequestro centro olio, società ricorrerà in Cassazione

Eni prende atto con rammarico della decisione del tribunale di riesame di Potenza di conferma del sequestro del centro olio di Viggiano disposto dalla Procura di Potenza, nonostante le evidenze scientifiche indipendenti depositate agli atti del procedimento penale e illustrate nel corso dell’udienza presso il tribunale del riesame.

Eni procederà immediatamente a presentare ricorso in Cassazione, nelle more l’impianto olio di Viggiano rimarrà non operativo e sarà avviata la procedura di fermata e la messa in stato di piena sicurezza del sito.

Leggi il testo completo (su eni.com)