Eni: attività in Algeria, società prende atto del rinvio a giudizio e confida che procedimento giudiziario accerti assenza condotte illecite

In relazione al procedimento giudiziario per ipotesi di corruzione internazionale relativa ad attività di Saipem in Algeria, Eni prende atto che il nuovo GUP incaricato del fascicolo ha inteso procedere al rinvio a giudizio per Eni Spa. Eni conferma che si ritiene estranea da condotte illecite e confida che ciò sarà accertato nel procedimento giudiziario.

Leggi il testo completo (su eni.com)