Eni in Kenya

Eni è presente in Kenya con attività esplorative in una fase molto iniziale. Ma l’attenzione dell’azienda al territorio è elevata perché i partenariati nascono forti solo se partono bene fin dall’inizio.

Dal giugno 2012 Eni opera, attraverso la sua consociata Eni Kenya B.V., in tre blocchi nel deep offshore del Paese, al confine con le acque somale, in una profondità d’acqua tra 2.800 e 4.000 metri. Nell’ambito dei contratti in vigore sono previsti investimenti obbligatori minimi in progetti per il territorio e le comunità. Tale attività è attualmente rappresentata da interventi relativi all’accesso all’acqua e alla sanità in corso sulla costa, al confine con la Somalia, nella Contea di Lamu, ed è regolata da un Memorandum of Understanding (MoU) con la Contea stessa. Il progetto sul campo profughi di Dadaab si imposta a latere di questi impegni e rappresenta un contributo aggiuntivo ai nostri obblighi.

Scopri il dossier Eni in Kenya su eni.com

Tags: