Eni, perforato con successo un nuovo pozzo nell’offshore messicano: nuove risorse e prospettive per il campo Amoca

Grazie ai risultati del nuovo pozzo, Eni aumenta a 1 miliardo di boe le risorse in posto di Amoca, spianando così la strada alla realizzazione di un piano di sviluppo accelerato. Eni ha perforato e testato con successo il pozzo Amoca-3 nelle acque poco profonde della baia di Campeche in Messico, incontrando un importante accumulo di olio in vari livelli reservoir delle formazioni Orca e Cinco Presidentes.

Leggi il testo completo (su eni.com)

Tags: