18.01.19

Vår Energi AS (Eni 69.6%) si è aggiudicata 13 licenze esplorative in Norvegia

Vår Energi, controllata congiuntamente da Eni con il 69.6% e da HitecVision con il 30.4%, si è aggiudicata 13 licenze esplorative come risultato del processo di gara “Awards in Predefined Areas 2018” (APA) gestito dal Ministero del Petrolio ed Energia norvegese (MPE).

Leggi il testo completo (su eni.com)

18.01.19

Eni: nomina componente Organismo di Vigilanza

Il Consiglio di Amministrazione ha nominato Stefano Speroni componente interno dell’Organismo di Vigilanza.

Leggi il testo completo (su eni.com)

18.01.19

Eni: il Consiglio di Amministrazione delibera emissione obbligazionaria

I prestiti potranno essere quotati presso uno o più mercati regolamentati

Leggi il testo completo (su eni.com)

14.01.19

Eni firma un Exploration and Production Sharing Agreement per il Blocco 47 nell’onshore dell’Oman

Eni e la società di stato Oman Oil Company Exploration and Production (OOCEP) hanno firmato oggi con il governo del Sultanato dell’Oman un Exploration and Production Sharing Agreement (EPSA) relativo al Blocco 47. Inoltre, Eni ha firmato con il Ministero del Petrolio e con BP un Head of Agreement (HoA) che stabilisce i principi per l’acquisizione dei diritti di esplorazione e produzione del Blocco 77.

Leggi il testo completo (su eni.com)

14.01.19

Eni firma un memorandum per l’esplorazione nel Blocco 1 nell’offshore del Bahrain

L’Autorità Nazionale per il petrolio e il gas del Regno del Bahrain (NOGA) e Eni hanno firmato oggi un Memorandum d’Intesa (MoU) con l’obiettivo di perseguire future attività di esplorazione nel Blocco 1, un’area offshore ancora in gran parte inesplorata situata nelle acque territoriali settentrionali del Regno del Bahrain. L’area copre una superficie di oltre 2.800 km2 con una profondità d’acqua che va da 10 a 70 metri.

Leggi il testo completo (su eni.com)

14.01.19

Eni entra per la prima volta nell’Emirato di Sharjah, Emirati Arabi Uniti, acquisendo i diritti esplorativi delle aree onshore A, B e C

L’accordo è il risultato della prima gara internazionale competitiva per l’assegnazione di aree esplorative nell’Emirato, lanciato nel 2018 dalla Sharjah National Oil Corporation (SNOC) per esplorare e sviluppare nuove risorse di idrocarburi attraverso nuove alleanze strategiche. Eni sarà Operatore con una quota del 75% mentre SNOC sarà partner con una quota del 25%.

Leggi il testo completo (su eni.com)

14.01.19

Eni acquisisce una partecipazione di maggioranza in due concessioni esplorative nell’offshore di Abu Dhabi e rafforza la sua presenza negli Emirati Arabi

Eni ha firmato oggi ad Abu Dhabi due accordi per l’acquisizione di una partecipazione del 70% in due concessioni esplorative offshore. Nelle concessioni, della durata di 35 anni, Eni avrà come partner la tailandese PTT Exploration and Production Company Limited (PTTEP), con una quota del 30%.

Leggi il testo completo (su eni.com)

10.01.19

In rotta verso il futuro

Integrazione ed efficienza hanno guidato Eni lungo dodici mesi. E’ stato ampliato il portafoglio esplorativo, investito in tecnologie proprietarie per migliorare le prestazioni nell’estrazione e nella ristrutturazione del business Mid-Downstream. L’azienda si è impegnata ad abbassare il proprio impatto carbonico e ha contribuito alla tutela dell’ambiente e della biodiversità. Si continua ad investire sulla sicurezza e nell’innovazione tecnologica e digitale, con soluzioni competitive come la fusione magnetica. Eni crede nell’importanza dell’economia circolare, per questo si è concentrata nello sviluppare le bioraffinerie e nel promuovere la mobilità sostenibile.

365 giorni insieme, nel mondo. Eni ha lanciato nuove start up, ha consolidato la produzione di Zohr in tempi record e rafforzato le partnership internazionali per una crescita a basso impatto ambientale. Ha ampliato la propria superficie esplorativa complessiva, ed effettuato nuove scoperte in Angola, Cipro, Egitto, Norvegia, Messico e Indonesia.

Scopri il dossier Nostro 2018 su eni.com

04.01.19

Eni acquisisce il 70% e diventa operatore del giacimento petrolifero di Oooguruk in Alaska

Questa acquisizione fornirà 7.000 barili di petrolio al giorno e permetterà importanti sinergie operative con il vicino campo di Nikaitchuq

Leggi il testo completo (su eni.com)

03.01.19

Il nostro approccio ai diritti umani

Abbiamo confermato l’impegno a rispettare i principi approvati dalle Nazioni Unite in tema di diritti umani e imprese.

Leggi la notizia su eni.com

03.01.19

Pubblicato il nuovo Rapporto Locale di Sostenibilità di Eni a Ravenna

Il resoconto delle attività svolte attraverso una vista integrata sulle realtà Eni che operano sul territorio. Dati, immagini, infografiche raccontano il nostro impegno.

Leggi la notizia su eni.com

03.01.19

I partner dell’Area 4 si assicurano impegni di acquisto del GNL per il progetto Rovuma LNG in Mozambico

Le società che compongono la joint venture per lo sviluppo dell’Area 4 (ExxonMobil, Eni, China National Petroleum Corporation, Empresa Nacional de Hidrocarbonetos, Kogas e Galp) hanno ottenuto impegni di acquisto del GNL (gas naturale liquefatto) da società affiliate dei partner stessi: un punto di svolta fondamentale, che permette ai partner di avanzare velocemente verso la decisione finale di investimento relativa alla prima fase del progetto Rovuma LNG nel 2019.

Leggi il testo completo (su eni.com)

03.01.19

Eni: Syndial avvia a Gela l’impianto pilota per la trasformazione della frazione organica dei rifiuti solidi urbani in bio olio

Syndial, società ambientale di Eni, ha avviato nel sito della raffineria di Gela il primo impianto pilota per il recupero e la trasformazione della frazione organica dei rifiuti solidi urbani (FORSU) in un bio olio che servirà a produrre carburanti di nuova generazione.

Leggi il testo completo (su eni.com)