Eni e CLG, accordo per le tecnologie per la conversione dei residui della raffinazione

Eni e Chevron Lummus Global (CLG) hanno sottoscritto un accordo di cooperazione e licenza per le tecnologie per la conversione dei residui della raffinazione. L’intesa riguarda le tecnologie Eni EST (Eni Slurry Technology) e LC-FINING, LC-MAX, LC-SLURRY e LC-LSFO di CLG. Queste tecnologie offriranno alle raffinerie di tutto il mondo un’ampia gamma di processi di hydrocracking, inclusa la conversione completa dei residui più pesanti della produzione petrolifera in prodotti più leggeri e più pregiati.

Leggi il testo completo (su eni.com)

Tags: