09.10.19

Il Presidente dell’Angola João Gonçalves Lourenço incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Descalzi ha illustrato al Presidente Lourenço il modello Eni di promozione di progetti integrati “Local Development Program”, che mirano a fornire alle comunità locali un accesso efficiente e sostenibile alle risorse energetiche, contribuendo al contempo alla lotta al cambiamento climatico.

Leggi il testo completo (su eni.com)

18.09.19

Il Presidente della Repubblica Democratica del Congo, Félix Tshisekedi, incontra l’AD Claudio Descalzi

Durante l’incontro le parti hanno discusso della possibilità di sviluppare iniziative finalizzate alla conservazione di vaste aree di foresta primaria. Inoltre, l’AD Claudio Descalzi ha illustrato al Presidente Tshisekedi l’opportunità di avviare progetti per il miglioramento delle infrastrutture di distribuzione dell’elettricità.

Leggi il testo completo (su eni.com)

30.08.19

Il Presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il Presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador e l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi si sono incontrati ieri a Città del Messico. Nell’incontro, che si è svolto alla presenza della Ministra dell’Energia Rocío Nahle, sono state discusse le importanti attività operative, presenti e future, di Eni nel paese.

Leggi il testo completo (su eni.com)

01.08.19

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale al-Sarraj e il presidente di NOC Sanalla incontrano l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale, Fayez al-Sarraj, ha incontrato oggi a Tripoli l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, per discutere della situazione generale della Libia, con un focus particolare sul tema della sicurezza, e delle attività di Eni nel paese. All’incontro era presente il presidente della National Oil Corporation (NOC) Mustafa Sanalla.

Leggi il testo completo (su eni.com)

17.07.19

Eni, la reazione degli interessati: Amara querelato per diffamazione dell’AD di Eni. Ipotesi di calunnia per Amara e Calafiore e di diffamazione per Armanna in relazione a Claudio Granata

Eni informa che, a seguito di quanto pubblicato oggi da alcuni organi di stampa in relazione alla memoria difensiva sottoposta dall’Avvocato Piero Amara alla Procura di Milano, l’Amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha depositato questa mattina presso la stessa Procura una querela per diffamazione aggravata nei confronti di Piero Amara. Vengono smentite in modo categorico le affermazioni rese dall’Avvocato Amara attraverso la propria memoria depositata dal suo difensore nel procedimento cs. depistaggio, dichiarazioni assolutamente prive di fondamento e di contenuti diffamatorio dell’AD di Eni.

Leggi la notizia su eni.com

03.07.19

Incontro di lavoro tra il CEO di Sonatrach, Rachid Hachichi, e l’AD Eni, Claudio Descalzi

Il CEO di Sonatrach, Rachid Hachichi, e l’AD di Eni, Claudio Descalzi, si sono incontrati oggi ad Algeri per verificare lo stato di avanzamento delle attività nel paese.

Leggi il testo completo (su eni.com)

30.04.19

Il Ministro del petrolio e Vice Primo Ministro per l’energia iracheno, Thamir A. Al-Ghadhban, ha incontrato l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Nel corso dell’incontro, l’AD di Eni ha illustrato le attività in corso nel paese alla luce dei recenti risultati dello sviluppo del campo Zubair. L’AD di Eni e il Vice Primo Ministro per l’energia hanno inoltre discusso le opportunità future e l’avanzamento dei progetti sociali attualmente in corso nella regione di Bassora. L’AD di Eni ha inoltre evidenziato le potenziali sinergie legate ai progetti energetici in Iraq.

Leggi il testo completo (su eni.com)

19.03.19

Eni gas e luce incontra le Associazioni dei Consumatori

Nel corso dell’incontro, l’AD di Eni gas e luce ha presentato i risultati del 2018 e ha illustrato i principali obiettivi e le linee strategiche che definiranno le scelte della Società nei prossimi anni.

Leggi la notizia su eni.com

15.03.19

Creare valore per gli stakeholder attraverso la transizione energetica: Dividendo 2019 a €0,86, +3,6% rispetto al 2018; share buyback per €400 milioni nel 2019

Nel corso degli ultimi cinque anni abbiamo messo in atto una strategia di trasformazione ideata con lo scopo di rafforzare il nostro modello di business riducendo drasticamente il debito, aumentando la produzione e trovando nuovi modi per differenziare la nostra compagnia. Abbiamo costruito una nuova Eni fondata sull’efficienza, l’integrazione e l’impiego di nuove tecnologie. Rafforzeremo e diversificheremo ulteriormente il nostro portafoglio in bacini a basso costo ma ad alto potenziale, continueremo a perseguire ulteriori opportunità lungo la catena del valore, e cresceremo nelle rinnovabili e nei biocarburanti facendo di Eni una società più profittevole. La decarbonizzazione è una priorità strategica per il nostro Consiglio di Amministrazione. Siamo fortemente impegnati a lavorare per un futuro a basse emissioni e oggi stiamo fissando un nuovo obiettivo, vale a dire raggiungere la neutralità carbonica nel settore upstream entro il 2030. Creare valore per gli azionisti rimane la nostra principale priorità, e per questo abbiamo deciso di annunciare l’aumento del dividendo 2019 del 3,6% a 0,86 euro per azione, in linea con la nostra politica di remunerazione progressiva. Inoltre, daremo il via a un programma quadriennale di buyback che prevede, nel 2019, un ammontare di 400 milioni di euro, mentre per i tre anni successivi, assumendo un leverage stabilmente inferiore al 20%, un ammontare annuale di 400 milioni di euro in uno scenario di Brent a 60-65 dollari, oppure 800 milioni di euro con un prezzo del Brent superiore a 65 dollari al barile”.

Claudio Descalzi, AD Eni

Leggi il testo completo (su eni.com)

12.03.19

Eni cede a Qatar Petroleum una quota nel blocco A5-A nell’offshore del Mozambico

Qatar Petroleum acquisirà da Eni una quota del 25,5% nel blocco A5-A, nell’offshore Mozambico. «L’accordo di oggi rappresenta un’altra pietra miliare nel percorso strategico che Eni e QP hanno intrapreso per rafforzare ulteriormente la loro partnership a livello mondiale», ha commentato l’AD di Eni Claudio Descalzi

Leggi il testo completo (su eni.com)

04.02.19

Il Ministro del Petrolio e Vice Primo Ministro per l’Energia iracheno, Thamir A. Al-Ghadhban, ha incontrato l’AD Claudio Descalzi

Nel corso dell’incontro, l’AD di Eni ha illustrato le attività in corso nel paese soprattutto alla luce dei recenti risultati nello sviluppo del giacimento di Zubair. Il VM Al-Ghadhban e l’AD Descalzi hanno inoltre parlato dei futuri investimenti e opportunità che rafforzeranno ulteriormente i rapporti tra Eni e l’Iraq.

Leggi il testo completo (su eni.com)

05.11.18

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale Fayez al-Sarraj incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale, Fayez al-Sarraj, ha incontrato oggi a Tripoli l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. L’AD di Eni aveva incontrato in precedenza il presidente della National Oil Corporation (NOC), Mustafa Sanalla.

Leggi il testo completo (su eni.com)

04.10.18

Il Presidente del Ghana Akufo-Addo incontra l’AD di Eni Descalzi

L’incontro è stato l’occasione per discutere del ruolo di primo piano che il Ghana può svolgere nella partnership che Eni ha recentemente siglato con UNDP per lo sviluppo di energie rinnovabili, efficienza energetica, riforestazione e iniziative di clean cooking.

Leggi il testo completo (su eni.com)

10.09.18

Il ministro del petrolio iracheno Jabbar Ali Hussein Luaibi incontra l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Le parti hanno discusso, tra le altre cose, dell’ulteriore aumento della produzione di Zubair, delle opportunità future e degli investimenti in sviluppo che rafforzerebbero ulteriormente il rapporto tra Eni e il paese.

Leggi il testo completo (su eni.com)

31.07.18

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale Fayez al-Sarraj incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale, Fayez al-Sarraj, ha incontrato oggi a Tripoli l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. L’AD di Eni ha fatto il punto sulle attività correnti di Eni nel paese, anche alla luce del recente start-up del progetto di Bahr Essalam Fase 2, che completa lo sviluppo del più grande giacimento a gas in produzione nell’offshore libico.

Leggi il testo completo (su eni.com)