03.10.16

Presentazione all’ESG

La risposta di Eni alla doppia sfida del settore energetico: l’azienda ha presentato agli investitori il propio modello integrato e sostenibile.

Venerdì 30 settembre, a Parigi, l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha presentato alla comunità finanziaria l’Environmental Social and Corporate Governance, l’evoluzione del modello di Eni per lo sviluppo sostenibile delle risorse energetiche e la nuova mission della società. Un modello in grado di coniugare solidità finanziaria e sostenibilità sociale e ambientale per vincere una sfida duplice: la massimizzazione della crescente domanda di energia e la lotta al cambiamento climatico. Come? Cambiando il mix energetico.

Scopri il dossier ESG Parigi su eni.com

27.04.16

Incontro tra l’Amministratore Delegato Claudio Descalzi e l’AD di Pemex José Antonio González Anaya

L’ Amministratore Delegato della compagnia di stato messicana Pemex, José Antonio González Anaya, ha incontrato oggi a Citta’ del Messico l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

Nel corso dell’incontro, l’AD di Eni ha illustrato la strategia della società nel paese, incentrata sul consolidamento e sulla crescita della propria presenza in Messico, dove è stata la prima major internazionale ad acquisire un blocco (Area 1) a seguito di una gara internazionale che si è svolta lo scorso settembre.

Leggi il testo completo (su eni.com)

20.04.16

Il Primo Ministro dell’Algeria, Abdelmalek Sellal incontra l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Il Primo ministro dell’Algeria, Abdelmalek Sellal, il ministro dell’Energia, Salah Khebri, e il Presidente Direttore Generale di Sonatrach, Amine Mazouzi hanno incontrato l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, dando seguito all’incontro che si è tenuto il 3 novembre scorso.

Nel corso dell’incontro l’AD ha illustrato ulteriori opportunità per il rilancio delle attività nell’ambito dello sviluppo del gas e dell’olio nelle concessioni esistenti nel paese.

Leggi il testo completo (su eni.com)

21.03.16

Piano Strategico Eni

Presentato il Piano Strategico Eni 2016-2019: come avere successo a prezzi bassi, alimentando la crescita di lungo termine. E’ Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, a presentare alla comunità finanziaria il Piano Strategico 2016-2019 della società.

Il Piano Strategico di Eni per il triennio 2016-2019 prevede obiettivi di crescita redditizia, ristrutturazione, trasformazione e strategia finanziaria.

Scopri il dossier Piano Strategico su eni.com

10.02.16

Il Primo Ministro dell’Iraq, Haydar al-‘Abadi, incontra l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Il Primo Ministro dell’Iraq, Haydar al-‘Abadi, ha incontrato oggi a Roma l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. L’incontro è avvenuto a Palazzo Chigi, sede del Governo italiano, a margine della visita di Stato del Primo Ministro iracheno in Italia.

Durante l’incontro, l’AD di Eni e il Primo Ministro al-‘Abadi hanno discusso delle prospettive di sviluppo del settore petrolifero in Iraq e in particolare delle attività di sviluppo del giacimento petrolifero di Zubair, operato da Eni. Zubair, situato nelle vicinanze della città di Bassora, è considerato uno dei giacimenti più grandi del Paese, con una produzione complessiva di circa 360.000 barili di olio equivalente al giorno.

Leggi il testo completo (su eni.com)

18.01.16

A 1/2 ora con Claudio Descalzi

Guarda il video dell’intervista all’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi, durante la sua partecipazione alla trasmissione in 1/2 h condotta dalla giornalista Lucia Annunziata.

Durante la puntata, andata in onda domenica 17 gennaio, l’AD di Eni Claudio Descalzi, ha affrontato numerosi temi di rilievo relativi allo scenario nazionale ed internazionale. Diversi gli argomenti trattati durante la trasmissione televisiva: dall’attuale panorama energetico mondiale (in continua evoluzione), agli scenari relativi al prezzo del petrolio, dalle più importanti scoperte di gas sui territori del Mediterraneo alla necessità di valorizzazione della green economy e dei sistemi di integrazione nei Paesi in cui l’azienda Eni opera attivamente.

Scopri il dossier Intervista a Descalzi su eni.com

21.12.15

Eni e Sonangol hanno rafforzato la collaborazione per la raffineria Lobito e le attività di sviluppo upstream

Il Presidente della società di stato angolana Sonangol, Francisco de Lemos Maria, si è incontrato oggi con l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi. Durante l’incontro, è stato sottoscritto l’impegno ad aggiornare gli attuali piani di sviluppo della raffineria di Sonangol, Lobito, con il supporto di Eni e delle sue competenze nel settore, che comprendono anche potenziali sinergie derivanti dalle raffinerie della società già esistenti.

L’incontro ha offerto un’ulteriore possibilità per concordare gli strumenti necessari a facilitare gli investimenti nel settore upstream nel Paese e in particolare nel blocco operato 15/06, dove Eni sta gestendo le attività di sviluppo del West e East Hub. Inoltre, si è discusso dello stato di avanzamento della valutazione delle risorse di gas nel Lower Congo Basin che, nell’ambito della strategia Eni di assicurare energia accessibile nei paesi in cui opera, una volta sviluppate, consentiranno di fornire energia al mercato interno, sostenendo l’economia locale e lo sviluppo dei progetti agricoli che favoriscono la diversificazione dell’economia del Paese.

Leggi il testo completo (su eni.com)

04.12.15

Il Vicepresidente della Commissione europea per l’Unione energetica, Maroš Šefčovič, incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

Il Vice-Presidente della Commissione europea e Commissario europeo per l’Unione Energetica, Maroš Šefčovič, ha incontrato oggi a Roma l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi nella sede della società.

Durante l’incontro si è discusso, tra le altre cose, di sicurezza energetica, delle prospettive di sviluppo del bacino di levante nel mediterraneo orientale, del ruolo dell’Italia come crocevia del mercato del gas europeo e dell’esigenza di un sistema di trasporto interconnesso tra i vari paesi europei, nell’ambito della strategia dell’Unione Energetica Europea portata avanti dallo stesso Vice Presidente UE. Durante il colloquio, in riferimento alla Conferenza sul Clima di Parigi, è stato affrontato il paradosso dell’uso del carbone nel mix energetico europeo.

Leggi il testo completo (su eni.com)

08.10.15

Eni Award 2015

Si è svolta oggi al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente di Eni Emma Marcegaglia e dell’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi, la cerimonia di conferimento degli Eni Award 2015. Il premio, istituito nel 2007, è diventato nel corso degli anni un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell’energia e dell’ambiente. Eni Award ha lo scopo di sviluppare un migliore utilizzo delle fonti energetiche e di stimolare le nuove generazioni di ricercatori, a testimonianza dell’importanza assegnata da Eni alla ricerca scientifica e ai temi della sostenibilità.

La Commissione Scientifica di Eni Award è presieduta dall’accademico francese Gérard Férey ed è composta da 27 membri tra cui il Premio Nobel Sir Harold Kroto, rettori di università, ricercatori e scienziati dei più importanti centri di studio e ricerca a livello mondiale. Gli Eni Award sono stati consegnati insieme ai Riconoscimenti all’Innovazione Eni conferiti a tre team di ricerca interni che si sono particolarmente distinti per il livello di innovazione e di rilevanza per i risultati ottenuti a favore del business. Le ricerche sono state scelte da una commissione esterna composta da 4 membri della Commissione Scientifica.

Leggi il testo completo (su eni.com)

28.07.15

L’ AD di Eni Claudio Descalzi firma accordo con Ministro del Petrolio Sherif Ismail nell’ambito del vertice italo-egiziano

Il Ministro del Petrolio e delle Risorse Minerarie egiziano, Sherif Ismail, e l’Amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, alla presenza del Primo Ministro egiziano, Ibrahim Mahlab, e del Presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, hanno firmato un accordo che, a seguito dell’importante scoperta a gas effettuata da Eni nella concessione di Nile Delta, integra l’Head of Agreement (accordo quadro) siglato tra le parti lo scorso marzo con l’impegno a valutare congiuntamente le opportunità di sviluppo della scoperta rinegoziando i termini e l’estensione contrattuale della concessione stessa. Le stime preliminari indicano che il giacimento, situato nella licenza Abu Madi West nell’ offshore nel Delta del Nilo, possa contenere 15 miliardi di metri cubi di gas in posto, con ulteriore potenziale, a cui si sommano i condensati associati al gas. Eni sarà impegnata a sviluppare in tempi rapidissimi il nuovo potenziale per saturare la capacità di trattamento delle centrale gas di Abu Madi.

Leggi il testo completo (su eni.com)

13.04.15

Presidente Copasir e AD Eni visitano il Green Data Center Eni, centro di eccellenza tecnologica e di sicurezza

Il presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir), Giacomo Stucchi, e l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno visitato oggi il Green Data Center Eni di Ferrera Erbognone (Pavia) realizzato per ospitare i sistemi informatici centrali di elaborazione di Eni, sia di informatica gestionale, sia l’High Performance Computing che supporta il core business dell’azienda, esplorazione e modellistica di giacimento.

Il GDC, tra i primi in Europa per tipologia e dimensione (5.200 mq utili, fino a 30MW di potenza IT) e tra i primi al mondo per efficienza energetica, si distingue anche per l’eccellenza dei suoi sistemi di sicurezza. Il centro è dotato infatti di elevati sistemi di protezione che garantiscono la sua sicurezza sia da eventi esterni (terrorismo, alluvioni, ecc.) che da eventi interni (come ad esempio incendi).

Leggi il testo completo (su eni.com)