09.02.17

Eni avvia in anticipo la produzione dell’East Hub Development Project, nel deep offshore dell’Angola

In soli tre anni, e con 5 mesi di anticipo sul programma, parte la produzione dal campo di Cabaça South East. Un risultato che porterà a 150,000 barili la produzione del prolifico Blocco 15/06.

Leggi il testo completo (su eni.com)

17.10.16

Eni: la FPSO Armada Olombendo è pronta a salpare per il Blocco 15/06 nell’offshore dell’Angola

Eni comunica che oggi a Singapore si è tenuta la cerimonia di battesimo dell’unità galleggiante di produzione e stoccaggio (FPSO) “Armada Olombendo” che opererà nell’offshore dell’Angola, nell’ambito dell’East Hub Development Project. La FPSO sarà presto pronta a salpare verso la sua destinazione finale.

Leggi il testo completo (su eni.com)

11.01.16

Eni avvia la produzione del giacimento offshore Mpungi nel West Hub Development dell’Angola

Eni ha avviato la produzione del giacimento Mpungi nel West Hub Development Project situato nel Blocco 15/06 nelle acque profonde angolane, a circa 350 chilometri a nordovest di Luanda e a 130 chilometri a ovest di Soyo.

L’avvio di Mpungi, che fa seguito al raggiungimento del first oil del West Hub ottenuto dal campo Sangos nel novembre del 2014 e dal campo Cinguvu nei primi giorni dello scorso aprile, porterà a un incremento della produzione che nel 1° trimestre del 2016 raggiungerà circa 100.000 barili di petrolio al giorno.

Leggi il testo completo (su eni.com)

05.05.15

Eni avvia la produzione del progetto Kizomba nell’offshore dell’Angola

Eni ha avviato in anticipo rispetto a quanto previsto dal piano di sviluppo la produzione del progetto Kizomba Satellites Phase 2, nel Blocco 15, nell’offshore dell’Angola.

Kizomba Satellite Phase 2 è un progetto sottomarino che consentirà lo sviluppo dei campi petroliferi di Kakocha, Bavuca e Mondo South, situati nel Blocco 15, con un totale di circa 190 milioni di barili di petrolio di riserve recuperabili e con un picco di produzione attesa di circa 70.000 barili al giorno. Con questo nuovo sviluppo, il Blocco 15 raggiungerà una produzione complessiva di circa 350.000 barili al giorno.

Leggi il testo completo (su eni.com)

30.04.15

Un nuovo traguardo in Africa

Nuovo importante traguardo raggiunto da Eni in Africa, un Paese che è da sempre presente nella storia e nel cammino di crescita dell’azienda e che fornisce oltre la metà della produzione totale di greggio e gas naturale confermando Eni come primo produttore internazionale nel continente.

Eni avvia, adesso, una nuova produzione nel campo Cinguvu, all’interno del progetto West Hub Development in Angola, due settimane prima di quanto preventivato dal piano strategico. La produzione di Cinguvu andrà ad affiancarsi a quella del campo di Sangos, avviato nel novembre del 2014, e che è destinato a diventare uno dei principali hub di petrolio e gas della società del cane a sei zampe.

Scopri il dossier Africa su eni.com

29.04.15

Eni avvia la produzione del giacimento offshore Cinguvu nel West Hub Development dell’Angola

Eni ha avviato, due settimane prima rispetto a quanto previsto dal piano, la produzione del giacimento a olio Cinguvu del West Hub Development Project, nel Blocco 15/06 nelle acque profonde dell’Angola, circa 350 chilometri a nord ovest di Luanda e 130 chilometri a ovest di Soyo. L’avvio della produzione fa seguito al raggiungimento del first oil del West Hub con il campo di Sangos, a novembre del 2014.

Il West Hub Development Project comprende lo sviluppo dei campi Sangos, Cinguvu, Mpungi, Mpungi Nord e Vandumbu ad una profondità d’acqua che va da 1.000 a 1.500 metri. I pozzi sono disposti in gruppi e collegati alla FPSO (Floating Production Storage e Offloading Unità) di N’Goma, che ha una capacità di trattamento di 100.000 barili di olio al giorno.

Leggi il testo completo (su eni.com)

19.01.15

Eni: ottenuta l’estensione di tre anni del periodo esplorativo relativo al Blocco 15/06 in Angola

Eni ha ottenuto dalle autorità angolane l’estensione di ulteriori 3 anni del periodo esplorativo relativo al prolifico blocco 15/06, situato nelle acque profonde dell’Angola, a circa 350 chilometri a nord ovest dalla capitale Luanda e 130 chilometri a est dalla città di Soyo. Il periodo esplorativo scadeva a novembre dello scorso anno ed Eni aveva avanzato la richiesta di estensione per poter completare le attività esplorative già identificate: il programma dei lavori per i 3 anni comprende la perforazione di 3 pozzi e 1.000 chilometri quadrati di sismica 3D.

Leggi il testo completo (su eni.com)