09.02.18

Eni annuncia una scoperta a Gas nell’Offshore di Cipro

Eni annuncia di avere effettuato una scoperta a gas nel Blocco 6, nell’Offshore di Cipro, attraverso il pozzo Calypso 1. Il pozzo, perforato in 2.074 metri di profondità d’acqua e a una profondità totale di 3.827 metri, ha incontrato una estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica. Le sequenza Cretacica ha ottime proprietà di reservoir. Calypso 1 è una promettente scoperta a gas e conferma l’estensione del tema di ricerca di Zohr nelle acque economiche esclusive di Cipro.

Leggi il testo completo (su eni.com)

24.11.17

L’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi incontra il Presidente della Repubblica di Cipro

L’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha incontrato oggi a Nicosia il Presidente della Repubblica di Cipro, Nikos Anastasiadis. L’incontro è stato l’occasione per illustrare al Presidente Anastasiadis un aggiornamento sulle attività di Eni nel paese e per discutere di eventuali future opportunità congiunte. L’Amministratore Delegato di Eni ha riconfermato l’impegno della società nell’esplorazione dell’offshore del paese e più in generale del Mediterraneo Orientale e ha illustrato al Presidente la prossima campagna esplorative nella zona economica esclusiva (EEZ) di Cipro.

Leggi il testo completo (su eni.com)

23.12.16

Eni si aggiudica due blocchi esplorativi su tre nell’offshore di Cipro

Le aree assegnate presentano affinità geologiche con quelle esplorate con successo da Eni nell’adiacente offshore dell’Egitto attraverso la scoperta super-giant a gas di Zohr. Le aree assegnate presentano affinità geologiche con quelle esplorate con successo da Eni nell’adiacente offshore dell’Egitto attraverso la scoperta super-giant a gas di Zohr.

Leggi il testo completo (su eni.com)

06.07.16

Il Presidente della Repubblica di Cipro incontra l’AD di Eni

L’AD Claudio Descalzi ha confermato l’impegno di Eni riguardo le attività esplorative nel Paese e, in generale, nell’area del Mediterraneo orientale.

Leggi il testo completo (su eni.com)

30.10.15

Il Primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu e il ministro delle Infrastrutture, dell’Energia e delle Acque, Yuval Steinitz incontrano l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Il Primo ministro d’Israele, Benjamin Netanyahu, e il ministro delle Infrastrutture, dell’Energia e delle Acque, Yuval Steinitz, hanno incontrato oggi a Gerusalemme l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

Durante l’incontro, l’AD di Eni ha illustrato le importanti sinergie di un potenziale sviluppo congiunto del gas naturale nel Mediterraneo orientale. Mettendo a fattore comune le risorse future e le infrastrutture di trasporto e di export di Israele, Cipro ed Egitto, l’area potrebbe diventare un hub regionale del gas e fornire anche un importante contributo alla sicurezza energetica europea.

Leggi il testo completo (su eni.com)

10.09.15

Il Presidente della Repubblica di Cipro Nicos Anastasiades incontra l’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi

Il Presidente della Repubblica di Cipro, Nicos Anastasiades, e l’Amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, si sono incontrati oggi a Nicosia per discutere delle attività di Eni in corso nel Paese e delle potenzialità dei progetti futuri.

L’AD Descalzi ha illustrato al Presidente Anastasiades gli ultimi sviluppi delle attività esplorative di idrocarburi nel Bacino del Mediterraneo e ha confermato l’impegno di Eni per Cipro e il Mediterraneo orientale, continuando a collaborare con il governo cipriota allo sviluppo del potenziale energetico del Paese.

Tra i temi discussi durante l’incontro, l’evoluzione dello scenario energetico e geopolitico che la recente scoperta di gas effettuata al largo dell’Egitto porterà in tutta l’area e il ruolo che Cipro, grazie al suo potenziale energetico, giocherà nel prossimo futuro. Eni crede nelle importanti sinergie di uno sviluppo congiunto in tutta l’area del Mediterraneo orientale. Quest’area ha il potenziale per diventare un hub regionale del gas e fornire anche un importante contributo alla sicurezza energetica europea.