18.09.19

Eni avvia la produzione di un nuovo giacimento nell’offshore dell’Egitto

Eni ha avviato con successo il giacimento a gas di Baltim South West, nell’offshore dell’Egitto. Il campo, scoperto da Eni nel giugno 2016, entra in produzione in un tempo record. Baltim South West si trova all’interno della “Great Nooros Area”, un’area di cui Eni ha riconosciuto per prima il grande potenziale produttivo a gas e dove sta conducendo altri nuovi progetti esplorativi.

Leggi il testo completo (su eni.com)

23.07.19

Eni annuncia l’avvio di nuova produzione dal deserto occidentale e nuove scoperte near field onshore in Egitto

Avviata la produzione nel permesso South West Meleiha. Effettuate inoltre due nuove scoperte a olio nel permesso di sviluppo Meleiha, una a gas nel Delta del Nilo e una a olio nel golfo di Suez, nella development lease di Abu Rudeis Sidri.

Leggi il testo completo (su eni.com)

14.03.19

Eni annuncia una nuova scoperta a gas nel prospetto esplorativo Nour nell’offshore dell’Egitto

Eni annuncia una nuova scoperta a gas in corso di valutazione sul prospetto esplorativo Nour, nel Mediterraneo egiziano. Non appena concluse le operazioni di valutazione della scoperta saranno avviati gli studi di fattibilità con lo scopo accelerare lo sfruttamento di queste nuove risorse sfruttando le sinergie con le infrastrutture esistenti

Leggi il testo completo (su eni.com)

18.02.19

Eni: Assegnati due nuovi blocchi nell’onshore dell’Egitto

Le autorità egiziane hanno assegnato a Eni due nuovi blocchi esplorativi nell’onshore dell’Egitto, nel Deserto Occidentale e nel Delta del Nilo.

Leggi il testo completo (su eni.com)

10.12.18

Eni annuncia l’ingresso di Mubadala Petroleum e di BP come partner nella concessione Nour in Egitto

Il governo egiziano ha approvato la cessione da parte di Eni di una quota del 20% a Mubadala Petroleum e di una quota del 25% a BP nella concessione esplorativa Nour. L’approvazione da parte del Governo segue la firma degli accordi di farm-out con Mubadala Petroleum a novembre e con BP all’inizio di dicembre. Questa operazione fa parte di una più ampia partnership con BP a livello internazionale e rafforza ulteriormente la collaborazione con Mubadala Petroleum in Egitto.

Leggi il testo completo (su eni.com)

12.11.18

Eni cede a Mubadala Petroleum una partecipazione del 20% nella concessione Nour, nell’offshore dell’Egitto

Eni rafforza ulteriormente la sua partnership con Mubadala Petroleum, iniziata con la proficua collaborazione nella concessione di Shorouk. L’Amministratore Delegato di Petroleum & Petrochemicals, Mubadala Investment Company, e Presidente di Mubadala Petroleum, Musabbeh Al Kaabi, e l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato oggi un accordo per la cessione del 20%, dalla quota di Eni, nella concessione Nour a Mubadala Petroleum, una controllata di Mubadala Investment Company.

Leggi il testo completo (su eni.com)

21.08.18

Eni: estensione degli asset nel delta del Nilo e nel deserto occidentale in Egitto

Approvata la nuova concessione “Nile Delta” che autorizza l’estensione di 10 anni dell’Abu Madi West Development Lease, dove si trova il giacimento di Nooros e l’estensione di 5 anni della concessione di Ras Qattara, nel Deserto Occidentale.

Leggi il testo completo (su eni.com)

21.08.18

Eni: assegnata una nuova licenza esplorativa nell’offshore del paese

Assegnata a Eni una nuova licenza esplorativa denominata Nour nel prolifico bacino del Delta del Nilo orientale nell’offshore dell’Egitto

Leggi il testo completo (su eni.com)

21.06.18

Eni completa la cessione a Mubadala Petroleum di una quota del 10% nella concessione di Shorouk, nell’offshore in Egitto

Eni ha finalizzato la cessione a Mubadala Petroleum, società interamente posseduta da Mubadala Investment Company, di una quota del 10% nella concessione di Shorouk, nell’offshore dell’Egitto, nella quale si trova il giacimento super-giant a gas di Zohr. Eni, attraverso la sua controllata IEOC, detiene ora una quota di partecipazione nel blocco del 50%, mentre gli altri partner sono Rosneft con il 30%, Bp con il 10% e Mubadala Petroleum con un altro 10%.

Leggi il testo completo (su eni.com)

03.05.18

Eni annuncia una scoperta a olio nel Bacino del Faghur, nel deserto occidentale egiziano

Eni annuncia una scoperta a olio nel prospetto esplorativo A-2X situato nel permesso di South West Meleiha, nel deserto occidentale egiziano, a circa 130 Km a Nord dell’oasi di Siwa. Il pozzo è il primo perforato da Eni sui temi geologici profondi nel bacino del Faghur.

Leggi il testo completo (su eni.com)

27.04.18

Eni avvia la seconda unità di produzione di Zohr

Questo nuovo risultato rafforza l’eccezionale percorso di Zohr, uno dei sette progetti record di Eni, che sta svolgendo un ruolo fondamentale nel supportare l’Egitto a perseguire l’indipendenza dall’importazione di GNL nel 2018.

Leggi il testo completo (su eni.com)

19.03.18

Egitto: Agiba raggiunge un traguardo storico di produzione nell’area del Deserto Occidentale

Egitto: Agiba raggiunge un traguardo storico di produzione nell’area del Deserto Occidentale

Leggi il testo completo (su eni.com)

15.03.18

Eni consolida il record di produzione gas dal campo di Nooros nell’offshore dell’Egitto

Nooros rappresenta ad oggi il maggior campo produttivo a gas nel portfolio egiziano di Eni ed un caso di successo del modello integrato della società

Leggi il testo completo (su eni.com)

12.03.18

Eni cede a Mubadala Petroleum una quota del 10% nella concessione di Shorouk, nell’offshore in Egitto

Eni ha concordato la cessione a Mubadala Petroleum, consociata di Mubadala Investment Company, di una quota del 10% nella concessione di Shorouk, nell’offshore dell’Egitto, nella quale si trova il giacimento super-giant a gas di Zohr. Eni, attraverso la sua controllata IEOC, detiene attualmente una quota di partecipazione nel blocco del 60%, mentre gli altri partner sono Rosneft con il 30% e Bp con il 10%.

Leggi il testo completo (su eni.com)

10.10.17

Eni completa la cessione a Rosneft del 30% nella concessione di Shorouk, nell’offshore dell’Egitto

A seguito della finalizzazione, Eni detiene ora una quota di partecipazione in Shorouk del 60%, Rosneft il 30% e BP il 10%.

Leggi il testo completo (su eni.com)