01.08.17

Il capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale Fayez al-Sarraj incontra l’AD di Eni Claudio Descalzi

L’incontro, che si è svolto in un clima di stima e fiducia reciproca, è stato l’occasione per fare il punto sullo sviluppo economico e politico della Libia, anche alla luce delle recenti evoluzioni che hanno interessato il paese. Nello stesso giorno, l’AD Claudio Descalzi ha incontrato il Presidente della società di stato NOC, Mustafa Sanalla. Il colloquio, incentrato principalmente sulle attività correnti di Eni nel paese, si è focalizzato su possibili futuri sviluppi, in particolare nel settore del gas. Eni è infatti il principale fornitore di gas del Paese, 20 milioni di metri cubi al giorno alle centrali elettriche, nonché il maggiore produttore di idrocarburi straniero in tutte le regioni della Libia.

Leggi il testo completo (su eni.com)

06.04.17

Eni effettua una nuova scoperta a gas e condensati nell’offshore della Libia

Eni ha effettuato una nuova scoperta a gas e condensati nel prospetto esplorativo Gamma, nell’area contrattuale D, a 140 chilometri al largo di Tripoli, nell’offshore della Libia. La scoperta è stata effettuata attraverso il pozzo esplorativo B1 16/3, situato a 15 chilometri a sud ovest del campo di Bouri e 5 chilometri a nord ovest del campo di Bahr Essalam.

Leggi il testo completo (su eni.com)

06.06.16

L’AD di Eni, Claudio Descalzi incontra Fayez al-Serraj, capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale

Il capo del Consiglio di Presidenza del governo libico di unità nazionale, Fayez al-Serraj, ha incontrato oggi a Tripoli l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. Si tratta della prima visita dell’amministratore delegato di Eni a Tripoli dopo gli eventi che portarono alla divisione del governo centrale nel luglio 2014.

Leggi il testo completo (su eni.com)

23.12.15

Il presidente della società di stato libica NOC, Mustafa Sanalla, incontra l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Il presidente della compagnia petrolifera di Stato libica National Oil Corporation (NOC), Mustafa Sanalla, ha incontrato l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

L’incontro, incentrato sulle prospettive di sviluppo del settore petrolifero in Libia, è stato l’occasione per consolidare ulteriormente gli ottimi rapporti tra le due società, legate da una storica partnership che fa di Eni il maggiore produttore di idrocarburi straniero in tutte le regioni della Libia.

Durante l’incontro si è discussa anche la situazione generale del Paese, esprimendo soddisfazione per la recente firma dell’accordo promosso dalle Nazioni Unite, che potrà favorire il processo di stabilizzazione della Libia.

Leggi il testo completo (su eni.com)

03.06.15

Le risposte di Eni ai suoi azionisti

Durante l’Assemblea degli Azionisti che si è svolta a Roma lo scorso 13 maggio, il management di Eni ha risposto ai propri azionisti in merito ai risultati aziendali, in merito alla strategia e agli obiettivi di Eni preposti per il periodo 2015-2018 e, infine, relativamente ai temi più sensibili del momento.

Sia l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, che il Presidente di Eni, Emma Marcegaglia, sono intervenuti durante l’Assemblea annuale fornendo nuovi dettagli ed analisi approfondite relativamente a: l’operato attuale del Consiglio di Amministrazione di Eni, l’impegno dell’azienda in Africa, le attività di Eni strutturate all’interno del Paese della Libia.

Scopri il dossier Assemblea Azionisti su eni.com

16.03.15

Eni: nuovi successi nell’esplorazione in Indonesia e in Libia

Eni ha completato gli studi successivi all’attività di perforazione esplorativa sulla scoperta a gas di Merakes 1, situata nell’offshore profondo dell’Indonesia nel blocco East Sepinngan, rilevando un considerevole incremento del potenziale delle risorse di gas in posto. Eni è operatore del blocco con la partecipazione dell’85%.

Gli studi portano il potenziale del campo di Merakes a oltre 56 miliardi di metri cubi di gas in posto (i volumi precedentemente stimati erano di circa 36 miliardi di metri cubi). Il pozzo Merakes 1 era stato perforato nell’ ottobre dello scorso anno in 1.372 metri di profondità d’acqua attraversando una colonna di idrocarburi di 60 metri in sabbie di ottima qualità.

Eni anticiperà la campagna di appraisal per valutare la possibilità di sviluppo accelerato della scoperta ottimizzando le sinergie con il vicino campo offshore di Jangkrik, anch’esso operato da Eni.

Leggi il testo completo (su eni.com)

05.11.08

Eni e Libia partner strategici su petrolio e gas

Tra Eni e Libia c’e’ una vera e propria partnership strategica non solo nel petrolio ma anche nel settore del gas. A ribadirlo e’ l’amministratore delegato dell’Eni, Paolo Scaroni, intervenendo al Convegno italo-libico avvenuto oggi alla Farnesina sul Trattato di Amicizia firmato a Bengasi il 30 agosto scorso.

”La Libia, che sta assumendo un ruolo sempre piu’ importante nell’approvvigionamento energetico dell’Italia e dell’Europa, e’ il nostro maggiore fornitore e noi siamo il primo operatore straniero nel Paese”, ha spiegato Scaroni sottolineando la presenza di numerose iniziative in campo energetico che rendono ancor piu’ forti i legami ”gia’ molto stretti” tra i due Paesi.”

Leggi l’articolo su “Asca” (30/10/2008): Scaroni, Eni e Libia partner strategici su petrolio e gas