23.10.17

Eni protagonista al Mozambique Gas Summit

Eni “International Oil Company of the year” e la nostra Jocelyne Machevo, “Outstanding Mozambican Woman of the year”: due premi che sottolineano la profondità del nostro impegno in Mozambico, e l’enorme potenziale umano dei mozambicani.

Leggi la notizia su eni.com

05.06.17

Eni: al via il progetto Coral South in Mozambico

Il progetto Coral South LNG, per dimensioni, qualità delle risorse e posizione geografica, trasformerà l’economia del Mozambico ed è un ulteriore importante risultato per le capacità operative di Eni.

Leggi il testo completo (su eni.com)

27.03.17

Rafforzare le relazioni con la società civile in Mozambico

Il 16 marzo 2017, Eni East Africa S.p.A. (EEA), ha organizzato a Maputo il primo workshop con la società civile al fine di introdurre le attività dell’azienda nel Paese e stabilire un processo per un dialogo ed un’interazione costante.

Leggi la notizia su eni.com

13.03.17

ExxonMobil acquisisce da Eni una partecipazione del 25% nell’Area 4 in Mozambico

ExxonMobil ed Eni hanno firmato oggi un accordo di compravendita che consente a ExxonMobil l’acquisto della partecipazione del 25% da Eni nell’Area 4, nell’offshore del Mozambico. Eni possiede indirettamente una quota del 50% nel blocco attraverso una partecipazione del 71,4% in Eni East Africa, la quale a sua volta detiene il 70% della concessione Area 4.

Leggi il testo completo (su eni.com)

22.11.16

Il presidente del Mozambico, Filipe Nyusi, incontra l’AD di Eni, Claudio Descalzi

Durante il viaggio di lavoro, l’AD di Eni ha incontrato anche il Primo Ministro, Carlos Agostinho do Rosário, il Ministro delle Risorse Minerarie, Letícia Klemens, e il presidente della compagnia di stato ENH, Omar Mithá.

Leggi il testo completo (su eni.com)

22.11.16

Il Cda di Eni approva il piano di investimento del progetto Coral South nell’offshore del Mozambico

L’approvazione dell’investimento da parte del CdA di Eni rappresenta un passo fondamentale verso la decisione finale d’investimento.

Leggi il testo completo (su eni.com)

05.10.16

Eni e i partner dell’Area 4 del Mozambico firmano con BP accordo vincolante per la vendita del GNL di Coral South

L’accordo firmato oggi è già stato approvato dal Governo del Mozambico e rimane subordinato alla decisione finale di investimento (FID) dell’intero progetto, che è attesa nel 2016.

Leggi il testo completo (su eni.com)

25.02.16

Eni e la partnership con il Mozambico

Approvato il Piano di Sviluppo di Coral, nell’offshore del Mozambico, relativo alla prima fase di sviluppo di 140 miliardi di metri cubi di gas (5 TCF) della scoperta.

Il Piano di Sviluppo, il primo approvato nel Bacino di Rovuma, prevede la perforazione e il completamento di 6 pozzi sottomarini e la costruzione e l’installazione di un impianto galleggiante, tecnologicamente avanzato, di liquefazione e stoccaggio del gas naturale (FLNG) la cui capacità sarà di circa 3,4 milioni di tonnellate all’anno (MTPA).

Scopri il dossier Mozambico su eni.com

25.02.16

Eni: approvato il Piano di Sviluppo di Coral, nell’offshore del Mozambico

Eni ha conseguito l’approvazione del Piano di Sviluppo della scoperta di Coral, nell’offshore del Mozambico, da parte del Consiglio dei Ministri del Governo mozambicano.

L’approvazione riguarda la prima fase di sviluppo di 140 miliardi di metri cubi di gas (5 TCF) della scoperta di Coral, situata nell’Area 4 in oltre 2000 metri di profondità d’acqua e a circa 80 chilometri al largo della Baia di Palma, nella provincia settentrionale di Cabo Delgado.

La scoperta giant, effettuata nel maggio 2012 e delineata nel 2013, ha provato l’esistenza di un giacimento di alta qualità di età Eocenica con una eccellente produttività. Si stima che il giacimento contenga circa 450 miliardi di metri cubi di gas (16 TCF) in posto interamente situati nell’Area 4.

Leggi il testo completo (su eni.com)

04.12.15

Eni e Anadarko avviano l’unitizzazione delle Aree 4 e 1 del bacino di Rovuma nell’offshore del Mozambico

Eni e Anadarko annunciano che, a seguito della firma dell’Unitization and Unit Operating Agreement (UUOA) e in pieno accordo con tutti i Concessionari dei progetti, è stata avviata l’unitizzazione per lo sviluppo dei giacimenti di gas naturale a cavallo tra le Aree 4 e 1 del bacino di Rovuma, nell’offshore del Mozambico. L’Area 4 è operata da Eni East Africa, mentre L’Area 1 è operata da Anadarko Mozambique Area 1 Ltd.

L’accordo riguarda gli straddling reservoirs a gas Mamba e Prosperidade, che si trovano rispettivamente nell’Area 4 e nell’Area 1 e che sono tra loro comunicanti. Secondo l’UUOA, lo sviluppo degli straddling reservoirs sarà eseguito inizialmente in maniera separata ma coordinata dalle due aree fino a quando non saranno prodotti 680 miliardi di metri cubi di riserve di gas naturale (340 miliardi di metri cubi per ognuna delle aree). Tutti gli sviluppi successivi saranno condotti congiuntamente dai Concessionari dell’Area 4 e dall’Area 1 attraverso un operatore che sarà frutto di una joint venture paritetica tra Eni East Africa e Anadarko Mozambique Area 1.

Leggi il testo completo (su eni.com)

02.11.15

Eni, assieme a Statoil, Sasol e ENH, si aggiudica i diritti per una nuova area esplorativa nell’offshore del Mozambico

Eni, assieme a Statoil, Sasol e ENH, si è aggiudicata, a seguito del “5° Licensing Round Competitivo del Mozambico”, i diritti di esplorazione e sviluppo del blocco offshore A-5A, nell’area del Mozambico denominata Angoche, nelle acque profonde del Bacino Settentrionale dello Zambesi, a circa 1.500 chilometri a nord est della capitale Maputo. Il blocco, che si estende su un’area complessiva di 5.145 chilometri quadrati ad una profondità d’acqua compresa tra 200 e 1.800 metri, si trova in un’area completamente inesplorata che il consorzio ritiene possa contenere ingenti risorse di idrocarburi.

Eni, attraverso la sua controllata Eni Mozambico, è l’operatore del Consorzio con una quota di partecipazione del 34%. Gli altri partner sono Statoil e Sasol con il 25,5% ciascuno e la società di Stato mozambicana Empresa Nacional de Hidrocarbonetos (ENH), con il 15%.

Leggi il testo completo (su eni.com)

26.10.15

Il Teatro Fa Bene all’Expo di Milano

Il Teatro Fa Bene, progetto di teatro che mira a condividere l’informazione sanitaria nel territorio del Mozambico, arriva all’Esposizione Universale di Milano dell’Expo 2015.

L’iniziativa, ideata e sostenuta dall’organizzazione Eni Foundation, può avvalersi del coordinamento dell’autore teatrale Jacopo Fo e dell’esperto di salute pubblica Bruno Patierno ed ha l’obiettivo di favorire una maggiore conoscenza riguardo alle pratiche igienico-sanitarie e alimentari, nonchè alle tecniche di cura dei neonati e alla maternità. Lo spettacolo teatrale realizzato in collaborazione con attori provenienti dal Mozambico èà portato in tournée nei villaggi dell’area di Palma (Cabo Delgado) e servirà a raggiungere un pubblico di circa 25.000 persone.

Leggi la notizia su eni.com

14.07.15

Il Teatro Fa Bene

E’ iniziato il progetto “Il Teatro Fa Bene” di Eni Foundation che mira alla realizzazione di un progetto di teatro per il Paese del Mozambico. Obiettivo è diffondere, mediante l’utilizzo di una leva esclusivamente culturale, una maggiore informazione sanitaria ed una migliore conoscenza sui temi della salute con particolare riguardo alla maternità e alla cura dei neonati.

Un team di attori, provenienti dalle zone del Mozambico, inizierà uno stage di formazione presso la Libera Università di Alcatraz a Gubbio dove, sotto il controllo e la supervizione del talento di Jacopo Fo, preparerà uno spettacolo teatrale da presentare, in autunno, ai villaggi in Mozambico per cercare di raggiungere un pubblico di circa 25.000 persone. Sono 7 gli attori coinvolti dal progetto culturale “Il Teatro Fa Bene”, 25 i giorni previsti per la formazione teatrale in Italia, 5 le tappe previste della rappresentazione per 5 diversi villaggi del distretto africano.

Scopri il dossier Il Teatro Fa Bene su eni.com

07.05.15

Il Presidente del Mozambico Filipe Nyusi incontra l’Amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi

Il Presidente della Repubblica del Mozambico, Filipe Nyusi, per la prima volta dal suo insediamento avvenuto a gennaio, ha incontrato oggi a Maputo l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

L’incontro è stato anche l’occasione da parte dell’AD di Eni per fare il punto sui progressi dei progetti in corso in Mozambico relativi allo sviluppo dell’Area 4, dove sono state finora scoperte risorse pari a circa 2.400 miliardi di metri cubi di gas in posto.

Eni è presente in Mozambico dal 2006, quando è stata assegnata a seguito di gara internazionale la concessione Area 4, blocco offshore situato nel bacino di Rovuma nel nord del paese.