07.07.15

Eni in Venezuela

Nuova scoperta di giacimento a gas in Venezuela. Eni avvia una nuova produzione nel campo a gas di Perla, uno dei progetti più significativi per l’azienda in bilancio per l’anno 2015. Il campo di Perla ha attualmente un potenziale di 480 miliardi di metri cubi di gas. Il giacimento, situato a circa 3.000 metri sotto il fondo del mare, è in grado di fornire oltre 4,2 milioni di metri cubi di gas al giorno per i pozzi migliori.

Sviluppato in soli 5 anni di attività il nuovo campo a gas produrrà, secondo le stime indicate dal progetto, 13 milioni di metri cubi di gas al giorno nel 2015 e 34 milioni nel 2020. “Eni raggiunge un altro importante risultato con la messa in produzione del campo offshore di Perla, in linea con i tempi presentati al mercato a marzo in occasione della Strategy Presentation”, questo il commento dell’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi all’avvio della produzione.

Scopri il dossier Perla su eni.com

07.07.15

Eni avvia la produzione del campo giant a gas di Perla nell’offshore del Venezuela

Eni ha avviato la produzione del giacimento giant a gas di Perla, situato nel Golfo del Venezuela a circa 50 chilometri dalla costa. L’attività è partita attraverso il primo pozzo di produzione, attualmente in fase di clean up.

Il giacimento è situato nella licenza Cardon IV, operata dalla società “Cardon IV S.A.”, partecipata pariteticamente da Eni (50%) e da Repsol (50%). Perla è il più grande giacimento a gas scoperto nell’offshore dell’America Latina e la prima scoperta a gas messa in produzione nell’offshore del Venezuela. Questo risultato è stato possibile grazie alla stretta e proficua collaborazione fra il Ministero del Petrolio e delle Miniere del Venezuela, la compagnia di Stato venezuelana PDVSA, Cardon IV e i suoi azionisti.

Perla ha attualmente un potenziale di 480 miliardi di metri cubi di gas in posto (3,1 miliardi di barili di olio equivalente), con potenziale addizionale. Il giacimento, composto da rocce calcaree di età Mio-Oligocenica con eccellenti caratteristiche, è situato a circa 3.000 metri sotto il fondo del mare, in una profondità d’acqua di 60 metri. I pozzi con le migliori caratteristiche produttive avranno portate di oltre 4,2 milioni di metri cubi di gas al giorno (Mmc/g) ciascuno.

Leggi il testo completo (su eni.com)