25.10.17

Nei prossimi 4 anni Eni investirà in Italia 21 mld

Il 24 ottobre il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, accompagnato dall’Amministratore Delegato Eni Claudio Descalzi e dalla Presidente Emma Marcegaglia, ha visitato la bioraffineria Eni di Porto Marghera.

La visita è stata un’occasione per fare il punto sugli investimenti che Eni impiegherà nei prossimi quattro anni in Italia: un totale di 21 miliardi di euro, di cui 4 saranno destinati a riconversione industriale e tecnologie ambientali, che si vanno a sommare ai 15 miliardi spesi negli ultimi tre anni. “La bioraffineria è stata realizzata con tecnologie 100% Eni, che ora vendiamo progetto per progetto ad altre realtà industriali; a breve verrà trattata una maggior quantità di oli fritti esausti, grasso animale e poi anche residui vegetali e quindi biomasse, avendo una raffineria proiettata nel futuro“, ha dichiarato l’AD Descalzi durante la visita.

Scopri il dossier Visita di Gentiloni alla Bioraffineria su eni.com

17.05.16

Eni Safety Day: nel 2015 ridotti gli infortuni del 40%

Si è svolto oggi il V° “Safety Day” di Eni alla presenza del Presidente, Emma Marcegaglia, e dell’Amministratore Delegato, Claudio Descalzi, nel corso del quale sono stati presentati i positivi risultati raggiunti da Eni nella sicurezza.

Anche per il 2015 impegno, professionalità e cultura della sicurezza hanno consentito a Eni di confermare le performance migliori in ambito HSE fra tutte le società del comparto Oil&Gas, attestandosi su un indice di frequenza degli infortuni per milione di ore lavorate pari allo 0,2, con una riduzione del 40% rispetto al 2014 e in un ulteriore miglioramento del 10% nel primo trimestre 2016. Un risultato di eccellenza anche nel confronto con l’indice di frequenza infortuni con assenza dal lavoro della media italiana ed europea, che mostra valori superiori al 10 sia per il settore industriale che per tutti i lavoratori in generale.

Leggi il testo completo (su eni.com)

16.05.16

Claudio Descalzi all’Assemblea degli Azionisti Eni

L’AD di Eni Claudio Descalzi e il Presidente di Eni Emma Marcegaglia hanno presentato i risultati delle attività dell’anno 2015 e definito il piano strategico previsto per il triennio 2016-2019 agli azionisti Eni durante l’Assemblea annuale della Società tenutasi nella sede di Roma il 12 maggio scorso.

“Eni riconosce la sfida posta dai cambiamenti climatici e la necessità di limitare entro questo secolo l’aumento della temperatura a 2°C rispetto all’era preindustriale. Tuttavia la domanda di energia continuerà a crescere nei prossimi decenni spinta dalla crescita demografica ed economica delle economie emergenti. Le energie rinnovabili pur avendo un ruolo sempre più importante nella fornitura di energia non potranno, nel medio termine, sostituire integralmente gli idrocarburi e in particolare il gas naturale continuerà a soddisfare una parte fondamentale del fabbisogno mondiale di energia, anche negli scenari a minore intensità di carbonio”, queste le parole dell’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi.

Scopri il dossier Assemblea 2016 su eni.com

08.10.15

Eni Award 2015

Cerimonia di presentazione degli Eni Award 2015 con la partecipazione del Presidente di Eni Emma Marcegaglia e dell’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi. La manifestazione, che è avvenuta presso il Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha voluto premiare le illustri menti nel campo della ricerca, scienziati già affermati ma anche i nuovi talenti del panorama scientifico attivi nei settori dell’energia e dell’ambiente.

Tra le personalità eccellenti nominate per gli Eni Award di quest’anno: gli scienziati Johan Olof Anders Robertsson, Helmut Schwarz, Mercouri Kanatzidis, Menachem Elimelech, ma anche le italiane Daniela Meroni e Margherita Maiuri. A ciascuno di loro Eni ha assegnato un premio per l’impegno ed i risultati ottenuti dalla loro attività di ricerca.

Scopri il dossier Eni Award su eni.com

08.10.15

Eni Award 2015

Si è svolta oggi al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente di Eni Emma Marcegaglia e dell’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi, la cerimonia di conferimento degli Eni Award 2015. Il premio, istituito nel 2007, è diventato nel corso degli anni un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell’energia e dell’ambiente. Eni Award ha lo scopo di sviluppare un migliore utilizzo delle fonti energetiche e di stimolare le nuove generazioni di ricercatori, a testimonianza dell’importanza assegnata da Eni alla ricerca scientifica e ai temi della sostenibilità.

La Commissione Scientifica di Eni Award è presieduta dall’accademico francese Gérard Férey ed è composta da 27 membri tra cui il Premio Nobel Sir Harold Kroto, rettori di università, ricercatori e scienziati dei più importanti centri di studio e ricerca a livello mondiale. Gli Eni Award sono stati consegnati insieme ai Riconoscimenti all’Innovazione Eni conferiti a tre team di ricerca interni che si sono particolarmente distinti per il livello di innovazione e di rilevanza per i risultati ottenuti a favore del business. Le ricerche sono state scelte da una commissione esterna composta da 4 membri della Commissione Scientifica.

Leggi il testo completo (su eni.com)

03.06.15

Le risposte di Eni ai suoi azionisti

Durante l’Assemblea degli Azionisti che si è svolta a Roma lo scorso 13 maggio, il management di Eni ha risposto ai propri azionisti in merito ai risultati aziendali, in merito alla strategia e agli obiettivi di Eni preposti per il periodo 2015-2018 e, infine, relativamente ai temi più sensibili del momento.

Sia l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, che il Presidente di Eni, Emma Marcegaglia, sono intervenuti durante l’Assemblea annuale fornendo nuovi dettagli ed analisi approfondite relativamente a: l’operato attuale del Consiglio di Amministrazione di Eni, l’impegno dell’azienda in Africa, le attività di Eni strutturate all’interno del Paese della Libia.

Scopri il dossier Assemblea Azionisti su eni.com

18.06.08

Eni: confermati Presidente e Amministratore Delegato

Il Governo ha confermato i vertici di Eni: Roberto Poli come Presidente e Paolo Scaroni come Amministratore Delegato.

“Confermati ai due colossi dell’energia Enel ed Eni amministratori delegati e presidenti. Conti e Gnudi guideranno l’Enel, mentre al “cane a sei zampe” resteranno Scaroni e Poli. I nomi scelti dal governo saranno proposti alle assemblee dei soci già convocate per l’11 e il 9 giugno ma l’elezione è scontata. Terzo mandato consecutivo invece alle Poste per Massimo Sarmi, amministratore delegato dal maggio 2002. Cambia invece il presidente delle Poste: Vittorio Mincato lascia il posto a Giovanni Ialongo.”

Leggi la notizia su “Repubblica” (29/05/2008): Confermati i vertici Eni ed Enel Alle Pt resta l’ad, cambia presidente

“Nessuna novità invece all’Eni e all’Enel dove sono stati confermati i tandem di vertice: Roberto Poli, presidente, e Paolo Scaroni, Ad, all’Eni, Piero Gnudi, presidente, e Fulvio Conti, Ad, all’Enel. Le pressioni della Lega e di An per ottenere posizioni di maggior potere e visibilità per esponenti “di area” non sono andate a buon fine. Le consultazioni sulla composizione dei consigli di amministrazione sono proseguite fino alla tarda serata di ieri, limite ultimo per la pubblicazione sui giornali delle liste. Alla fine le conferme sono state molte. All’Eni, oltre al presidente e all’Ad, restano in consiglio Mario Resca (Forza Italia) e Pierluigi Scibetta (An). Le novità sono il leghista Paolo Marchioni, un avvocato di Stresa che è consigliere provinciale del Verbano-Cusio-Ossola e che fa parte del Cda della Consip, e Paolo Colombo, un ricercatore della Bocconi che era presidente del collegio sindacale e che ha fondato con il banchiere d’affari Arnaldo Borghesi lo studio Borghesi-Colombo. Tra i consiglieri indicati dai fondi d’investimento nella loro lista figurano Alberto Clò e Marco Reboa (confermati) mentre Francesco Taranto passa dall’Enel all’Eni.”

Leggi l’articolo su “Il Sole 24 Ore” (30/05/2008): Il Tesoro conferma i vertici Eni ed Enel